TEST DI VERIFICA

TEST DI VERIFICA nei commenti...
Abbiate pazienza, l'avevo tolto, come in tanti mi avevate richiesto, per facilitare la pubblicazione dei commenti da parte vostra, ma ho dovuto rimetterlo perchè da quel momento han ripreso ad arrivarmi un saaaaacco di commenti-spam... e non ne posso più di star lì a cancellarli... :(((
Spero sarete comprensivi e che vorrete lo stesso continuare a seguirmi... VVB! =(^.^)=

venerdì 23 aprile 2010

CIAMMELLOTTO RUSTICO GODURIOSO per inaugurare il "Mostro"! ^___^

Ariecchice!!! ^____^

Superato lo chock del Regalone Precompleanno, ma con ancora i piedi a un metro da terra, posto il mio primo utilizzo del "Mostro" (d'ora in poi chiamerò così, affettuosamente, la mia Planetaria!!)

Come dolce non è proprio una novità, nel senso che una sua versione già l'avevo preparata QUI (con la ricetta della "Brazadela" Ferrarese) ma ho scoperto che esiste anche una versione marchigiana, presa sempre dal libro di Manuela Di Chiara di cui vi ho già parlato QUI.
Oltretutto ho appena scoperto che Lucilla Di Chiara, la sorella di Manuela, ha un sito!!! ^___^
Andatela a trovare se volete!!! Magari può procurarvi il libro! 
Io ne sono entusiasta e lo consiglio davvero! :D

E così riporto qui sia la mia versione che la ricetta  originale per come è nel libro, ma tenete conto che io, per impastarlo, ho dimezzato tutte le dosi e che è venuto comunque un ciambellotto grande e cicciottoso... ("ciammellotto" è il termine dialettale maceratese, ma anche qui, nel fabrianese si dice così ^____^).

Visto il successo riscosso (il Compare ha mangiato anche le briciole, peggio di un aspirapolvere!!), ho rifatto lo stesso impasto anche mercoledì scorso, poi l'ho diviso a metà e così ho ottenuto due bei Ciammellotti, uno regalato ai bimbi del Cuginotto del Compare, l'altro verrà con noi domani dai Suocerini!

Vi starete chiedendo se per caso non sono impazzita a preparare un dolce 3 giorni prima, ma vi assicuro che non è così! :D

Infatti si conserva perfettamente anche più giorni, se tenuto avvolto nella stagnola o in un sacchetto di plastica (lasciando però un buchino per farlo "respirare").
Se invece lo lasciate all'aria o dentro un sacchetto di carta (di quelli da pane per intenderci) diventarà duro ma sarà una vera e propria leccornia intinto nel latte o nel thè la mattina o per merenda :P***

Anzi, se è proprio questa la "fine" che volete fargli fare, vi consiglio di tagliarlo già a fettine così non vi si sbriciolerà troppo poi... :)

AH! Io l'ho ribattezzato "Godurioso" perchè ci ho aggiunto la farcitura alla Nutella! Anche questa non è una novità, dalle mie parti; ho solo replicato una cosa già vista e che si trova nei nostri supermercati, botteghe, forni, ma vuoi mettere la soddisfazione di fartelo da te?! ^_______^

Ecco quindi la ricetta dal libro con, in rosso, le mie modifiche/aggiunte/note):

CIAMMELLOTTO 
RUSTICO GODURIOSO
4 uova a temperatura ambiente
350 g di zucchero
200 g di burro fuso e raffreddato
150 ml di latte (circa)
1 kg di farina 00
2 cartine (sarebbe la cosiddetta "dose" per i dolci)
2 bicchierini di mistrà o di vino bianco amabile (io ho usato il mistrà :P*)
1 bustina di vaniglina (io non la uso...)
1 chiara (albume) o un pò di latte per spennellare il dolce
zucchero semolato o in granella e qualche candito rosso per guarnire (non uso canditi che al Compare non piacciono)
forno preriscaldato a 180°
un vasetto di Nutella da 450 gr

Allora, come dicevo all'inizio, ho fatto tutto con il "Mostro" per metterlo alla prova, ma si può fare tutto tranquillamente a mano in una bella ciotolona, proprio come facevano le Nonne e proprio come fa Manuela nel suo libro! ^_____^ 
Questa la procedura che ho seguito io:
Ho montato leggermente le uova con lo zucchero con il frustino nel Mostro a velocità moderata all'inizio poi più veloce fino a che le uova han cominciato a "schiumare", poi unito il burro a pezzetti (che una volta fuso e freddato ridiventa denso ma bello morbido) quindi ho setacciato farina e cartina insieme e unito all'impasto insieme al Mistrà e al latte (non mi è servito tutto, solo un pochino, diciamo una tazzina da caffè, per rendere più morbido l'impasto).
Cambiato la frusta e montata la "K" o farfalla o non so come la chiamate voi in gergo blogghesco, ho fatto lavorare il Mostro qualche altro minuto.
Ho quindi trasferito l'impasto su una spianatoia spolverata di farina e lavorato un altro pò a mano, poi ho foderato di carta forno la lastra del... forno ^___^ e dato la forma di un salamotto allungato.

Col mattarello ben infarinato l'ho steso in forma rettangolare spesso circa un paio di centimetri e al centro o steso tutta la Nutella, in uno strato bello spesso, lasciando ampio margine ai lati.
Ho quindi ripiegato sulla Nutella i due lati più lunghi, lasciando però a vista la parte centrale e richiuso le due estremità compattandole bene con le mani.

Spennellato con il latte (che ormai sapete uso solo quello di soya...) e cosparso con la granella di zucchero.
Infornato per 45 minuti circa, tenendolo però d'occhio e controllando lo stato di cottura con uno stecchino di legno.
E voilà, la mia reinterpretazione del Ciammellotto Rustico :)

Questa la procedura descritta nel libro (senza la Nutella):

In una ciotola capiente mescolare insieme le uova appena battute, con lo zucchero, il burro a pezzettini, le due cartine, la farina, la vaniglina, il liquore (o il vino) e infine il latte che va aggiunto nella quantità necessaria ad ottenere una pasta dalla consistenza morbida e malleabile con le mani (ne saranno necessari circa 150 ml). Formare con l'impasto un filone lungo e stretto e, dal momento che risulterà piuttosto grosso, sistemarlo trasversalmente su una lastra ben imburrata e infarinata. Pennellare la superficie del dolce con la chiara oppure con un pò di latte e spolverarla con abbondante zucchero, come si faceva una volta, oppure cospargerla di granella di zucchero e decorarla con qualche candito rosso.
Cuocere il dolce in forno preriscaldato a 180° per 45 min. circa.
Controllare la cottura con uno stecchino, il dolce deve risultare asciutto all'interno e dorato in superficie.

A voi l'esecuzione che preferite! :) 


12 commenti:

terry ha detto...

Wowowoow! che bello ...e che godurioso!!!... ahhh anche io voglio la planetariaaaaa!

Gata da Plar - Mony ha detto...

TERRY!!! :*DDD

vai tranquilla, non è essenziale per questo dolce... solo un aiutino in più che non ti fa sporcare le manine :PPP

Un baciottone e grazieeeeeeeee

marsettina ha detto...

godurioso davvero!

Gata da Plar - Mony ha detto...

MARSETTINA grazie! ^______^
buon w-e!

Eli ha detto...

Gata, questa ricetta è un attentato al mio giro cosce!!!!
Guarda questo link, forse potrebbe interessarti partecipare alla raccolta: http://mangiarbere.blogspot.com/2010/01/chi-butta-via-il-pane.html
Buon fine settimana
Un abbraccio
Eli
p.s. mi fa un effetto strano ma bello vedere Mustard ^____^ abbinato al tuo profilo.

Gata da Plar - Mony ha detto...

ELI ^_______^ anche il mio, di giro cosce, scalpita :DDDDD
grazie per la segnalazione, andrò a vedere!!!
Mustard sta bene ^^ quando cucino sento le sue fusa sopra la mia testa :D

Un abbraccione!

Luca and Sabrina ha detto...

Anche noi avremmo mangiato anche le briciole, questo ciambellotto è golosissimo, dovessimo prepararlo lo faremmo uguale identico al tuo, con la nutella e senza canditi, non perchè non ci piacciono, ma perchè qui li troviamo superflui. E' buono sapersi che dopo tre giorni è ancora buono, quando prepariamo dolcetti vari l'intento è quello di farli durare più di un giorno, in modo da poterci fare colazione e merenda!
Buon fine settimana
Sabrina&Luca

Annarita ha detto...

nooo non è possibile, assassina!!!

Lucilla Di Chiara ha detto...

Ciao Monia,
sono Lucilla, l'autrice delle foto del libro di ricette citato, che ho realizzato insieme a mia sorella Manuela.
Grazie ancora per le tue parole, sono molto felice che le ricette ti siano piaciute e spero che tu possa provarne altre. Sono tutte super testate quindi super sicure !!!
Vi invito tutti alla manifestazione Herbaria,presso l'Abbazia di Fiastra, il 22 maggio prossimo, alla presentazione degli ultimi volumi della collana e a partecipare ai nostri corsi di cucina (tutti gratuiti :) !!!)
... e se voleste saperne di più, sono a disposizione
Un saluto e complimenti per il blog proprio carino,purtroppo ho sempre pochissimo tempo ma mi riprometto di far capolino ogni tanto!
Lucilla

Gata da Plar - Mony ha detto...

LUCILLA ma che onoreeeeeee!!!!!!
^_______________^
Che bello leggerti qui!!!!
Grazie per i complimenti e grazie ancora soprattutto per avermi aiutato, con le vostre ricette, a farmi sentire ancora più parte di questo territorio meraviglioso, che mi ha adottata tanti anni fa!
Herbaria la conosco eccome! Ci siamo venuti all'edizione di qualche anno fa con i miei genitori e ci piacque tantissimo!!!!
Spero di riuscire anche quest'anno!
Grazie, un abbraccio fortissimo a te e a Manuela!

Gata da Plar - Mony ha detto...

ANNARITA :*DDD

Gata da Plar - Mony ha detto...

SABRI&LUCA dai, fatelo anche voi, non potete perdervi una cosa così buona! ^_________^

Io proverei entrambe le versioni, con e senza Nutella :P***

Un bacioneeeeeeeee

Ti potrebbe interessare anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Postato da: