TEST DI VERIFICA

TEST DI VERIFICA nei commenti...
Abbiate pazienza, l'avevo tolto, come in tanti mi avevate richiesto, per facilitare la pubblicazione dei commenti da parte vostra, ma ho dovuto rimetterlo perchè da quel momento han ripreso ad arrivarmi un saaaaacco di commenti-spam... e non ne posso più di star lì a cancellarli... :(((
Spero sarete comprensivi e che vorrete lo stesso continuare a seguirmi... VVB! =(^.^)=

giovedì 30 settembre 2010

PESTO DI POMODORI SECCHI

Un pesto un pò pazzo, nato per caso o forse dalla voglia di "conciare" diversamente quella mezza chilata esagerata di pomodori secchi che le mie manine hanno brancato su al super! :DDD

Come ho fatto? 
Presto detto!

Per le dosi andate a occhio perchè.... io ho fatto così! :D

Pomodori secchi
Basilico fresco
Santoreggia fresca
Spicchi d'aglio
Curry dolce in polvere
Olio evo
Acqua
Aceto di mele
Vasetti di vetro piccoli 

Una buona metà di tutti i pomodori li ho semplicemente invasettati seguendo la procedura di QUESTO post (ma senza  mettere le olive e il sale alle erbe di provenza!) mentre gli altri li ho stagliuzzati con le forbici e poi frullati nel mixer, insieme alle foglie di basilico e quelle di santoreggia.
 
Poi ho versato il tutto in una tazzona, unito il curry e l'olio (tanto!) e mescolato bene con una forchetta per amalgamere il tutto.

Ho riempito con il pesto altri vasetti e sopra vi ho posto un pezzetto di spicchio d'aglio, ma se volete vasi più grandi, potete mettere lo spicchio intero o, se non avete particolari problemi di tolleranza all'aglio, potete addirittura frullarlo insieme ai pomodori, nel quantitativo che preferite... se volete ammazzare un Drago a sfiatate, abbondate pure... ma  io Draghi li amo e quindi ne metto poco... e se ne incontro uno... ho sempre delle mentine con me! ^__________^


Ho quindi coperto il tutto con altro olio evo, chiuso ben bene i vasetti e sterilizzato il tutto secondo la solita procedura (vasetti in pentola, isolati gli uni dagli altri con strofinacci o strati di scottex, lasciato bollire 10-15 minuti dal bollore e poi spento fiamma e lasciato così fino a completo raffreddamento. Il sottovuoto è avvenuto perfettamente se il centro del tappo "rientra").

Ieri a pranzo ho inaugurato subito un vasetto condendo la pasta, ma è ottima per delle bruschette e quant'altro ci suggerisce la fantasia... :P***

7 commenti:

Sabrina ha detto...

Ecco una ricetta per un sughino interessante... "Per colpa tua" ho esaurito lo spazio rimastomi con le pesche sciroppate :D, ma sono curiosa di provarla ugualmente per un condimento a pronta presa. Mi sono sempre chiesta cos' avrei potuto farci con i pomodorini secchi..
Grazie

Annarita ha detto...

oh mamma.......

Aiuolik ha detto...

Non vado matta per i pomodori secchi, però l'idea di farci un pesto e poi usarlo nelle bruschette non è male!

letrecivette ha detto...

Felice di averti incontrato ti ringrazio ancora per gli auguri!Qui è tutto una bontà!
Ciao e a presto,Monica

Gata da Plar - Mony ha detto...

SABRINA :*DDD guarda, facciamo così, se vuoi posso aiutarti ad esaurire la scorta di pesche sciroppate... le mie, tra quelle regalate, quelle assaggiate con gli amici e quelle aperte per sentire se erano ancora buone... me ne sono rimasti solo due vasetti piccoli... alla faccia della scorta per l'inverno... :*DDD

Felicissima di averti dato un'ideuzza! ^___^

ANNARITA :DDDD

AIUOLIK in effetti se non li ami, il gusto del pesto è comunque bello intenso, però se lo "spezzi" mescolandone un pò per esempio con la ricotta o nell'impasto per il pane... ;P

MONICA il piacere è tutto mio! ^____^
Grazie 1000ssime e a presto!

Baol ha detto...

Bonoooooooooooo

Gata da Plar - Mony ha detto...

BAOL grasssieeeeeeeeeeeee
Smuack!!!

Ti potrebbe interessare anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Postato da: