TEST DI VERIFICA

TEST DI VERIFICA nei commenti...
Abbiate pazienza, l'avevo tolto, come in tanti mi avevate richiesto, per facilitare la pubblicazione dei commenti da parte vostra, ma ho dovuto rimetterlo perchè da quel momento han ripreso ad arrivarmi un saaaaacco di commenti-spam... e non ne posso più di star lì a cancellarli... :(((
Spero sarete comprensivi e che vorrete lo stesso continuare a seguirmi... VVB! =(^.^)=

mercoledì 14 settembre 2011

PAMPAPATO (e due!)

Dopo il PRIMO, ecco in arrivo un altro tipo di Pampapato ferrarese... confesso che questa volta mi limito alla sola trascrizione degli ingredienti e del procedimento, sempre presi dalla Mitica Agenda di Mamma Cri, perchè non ho il tempo materiale per farli... e ho ancora una bella scorta di quelli appena fatti ^_____________^

Però non voglio deludere gli appassionati di questo tipico dolce (natalizio) ferrarese e così si arricchisce anche la raccolta della Trattoria dedicata appunto, alla P di...



Una doverosa premessa... non spaventatevi per il quantitativo delle dosi, perchè ANCHE questa versione di Pampapato è stata realizzata, come dicevo nel post precedente, dalla scuola dove lavorava Mamma Cri e quindi, sono "esagerate" per una preparazione casalinga, ma basta fare le dovute proporzioni... e comunque, doveste farlo, non calcolate le dosi per ottenere UN solo Pampapato, ma fatene almeno una decina... perchè tra l'assaggio e il donarli a parenti e amici.... si sa come va a finire no? :)

PAMPAPATO ANTICO

kg. 20 di farina
kg. 12 di mandorle (spellate e tritate)
kg. 8 di cedrini
kg. 3 cacao amaro
kg. 15 zucchero
kg. 4 miele
500 g di spezie
lt. 6 acqua naturale
kg. 2 biscotti secchi sbriciolati
1/2 hg. di ammoniaca

per la copertura
kg. 6 cioccolato fondente Emilia Zaini
1 cucchiaio di olio evo delicato ogni 4 hg di cioccolato
1 spruzzata di alcool alimentare a 95°

In un tegame a fuoco lentissimo (senza farlo bollire) sciogliere il cacao con l'acqua, il cioccolato, lo zucchero e il miele.
Impastare con questo composto tutti gli altri ingredienti.

purtroppo, per quanto riguarda le spezie, sull'agenda non specifica QUANTA cannella e QUANTI chiodi di garofano, ma solo il peso totale delle due insieme e sono passati troppi anni perchè mamma Cri se ne ricordi... però fate conto che i chiodi di garofano sono molto, molto aromatici.... 

Fare le forme a cupola e cuocere per 30 minuti a forno già caldo a 180°.

Se durante la cottura si sono formate delle crepe, fare un composto di cacao dolce, cioccolato fuso e biscotti sbriciolati, stuccare le crepe e lasciare riposare per assestare.

Tenere a riposto, in luogo umido (o tenendo coperto con strofinaccio mantenuto sempre bagnato e ben strizzato) per 10 giorni, quindi passare alla copertura vera e propria con cioccolato fondente Emilia fuso a bagnomaria, a cui va aggiungo e ben amalgamato l'olio d'oliva e l'acool alimentare.

Spatolare bene sia la base che la calotta, prima l'una poi l'altra, quando ben solidificato la base.


Chi vuole provare questa versione? :)

6 commenti:

Federica ha detto...

Oh signur, mamma CRI é peggio di Montersino per le dosi elefantesche :))) Però questa è facile, basta dividere per 100 e almeno il gioco delle dosi è fatto ;) E ora? Prima o seconda versione...questo è il problema! Perchè mi ispirano troppissimo tutte e due :D! Un baciottone tesoruccio, buona serata

Luca and Sabrina ha detto...

Mony, noi ci siamo spaventati eccome, visti i quantitativi dovremo svaligiare qualche negozio! Scherziamo, ovviamente Federica dice bene, basta dividere per cento e non serve nemmeno la calcolatrice. Lo sai che non lo abbiamo mai fatto il Pampapato? Peccato mortale, vero? Questo Natale rimedieremo.
Baciotti da Sabrina&Luca

Gata da Plar - Mony ha detto...

:*DDDD FEDE questa di Montersino la devo proprio dire a mia mamma!!!
Sapessi, le ho fatto il lavaggio del cervello durante le vacanze a furia di fargli vedere Montersì in tivvì e adesso piace anche a lei ^________^
Guarda, la prima versione l'ho fatta e posso confermarti che viene bene e sono ottimi.
per la seconda non so, dovrebbero venire un pò più morbidi quando addenti la fetta, perchè c'è il miele che dovrebbe mantenere l'impasto più morbido appunto ma ... non saprei proprio... :D
Grazie bellissima, un bacione a te!

SABRI&LUCA via allora, buttatevi anche voi nella ciotolona supergolosa di questo impasto! ^^
E domani... pubblico il post di un altro "pane di spezie"... della vostra città ;P

Un bacione e una carezza alla Stellina di casa! ^^

Aiuolik ha detto...

Grazieeeee!!! Appena torno in sede aggiorno l'abbecedario ;-)

Aiuolik ha detto...

Anche se lo sai già, ho aggiornato la P, grazie per la Partecipazione!!!!!!!!!
Eccola: http://abcincucina.blogspot.com/2011/09/p-come-panpepato.html.

Gata da Plar - Mony ha detto...

AIUOLIK è sempre un piacere contribuire all'Abbecedario della Trattoria più famosa del web... anche perchè mi fai metter mano a delle robe che altrimenti, manco per l'anticamera del cervello! :DDD
Grazie carissima, un abbraccione!

Ti potrebbe interessare anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Postato da: