TEST DI VERIFICA

TEST DI VERIFICA nei commenti...
Abbiate pazienza, l'avevo tolto, come in tanti mi avevate richiesto, per facilitare la pubblicazione dei commenti da parte vostra, ma ho dovuto rimetterlo perchè da quel momento han ripreso ad arrivarmi un saaaaacco di commenti-spam... e non ne posso più di star lì a cancellarli... :(((
Spero sarete comprensivi e che vorrete lo stesso continuare a seguirmi... VVB! =(^.^)=

mercoledì 23 luglio 2008

PATATE IN CROSTA DI SALE e PORCO POLLO!!!

Queste due ricette risalgono a quando ancora era freddino e potevo tenere acceso il forno qualche ora :P

Avevo fatto le foto con l'intenzione di pubblicarle e... meglio tardi che mai, eccole qua! ^____^
PATATE IN CROSTA DI SALE
(presa da Sale&Pepe del mese di giugno, con qualche mia variante :P)

1 kg di patate (non troppo grosse)
1,5 / 2 kg di sale grosso
1 limone (la scorza grattugiata più il suo succo spremuto)
1 bicchiere d'acqua
2 bei rametti di rosmarino
1 cucchiaio pieno di semi di Cumino dei prati
carta forno
forno già caldo a 200°
Ho lavato e ben asciugato le patate e grattugiato il limone (solo la parte gialla) e ho spremuto il succo e messo a parte.

Ho versato in una ciotola capiente tutto il sale, la scorza del limone, e tutti gli altri aromi e mescolato tutto in modo da amalgamare bene il sale agli "odori", poi in una teglia capiente - foderata di carta forno - ho versato un primo strato di sale (non tanto, quanto basta a coprire il fondo) poi vi ho sistemato le patate in un solo strato, belle strette le une alle altre e finito di coprire col restante sale aromatizzato.
In una ciotola ho versato l'acqua e il succo del limone, mi sono bagnata bene le mani e le ho posate sulla superficie del sale, in modo che, cuocendo, si formi la crosta "dura" di sale.
Ho infornato il tutto in forno caldo a 200° gradi e lasciato cuocere un'oretta buona.

Poi ho estratto la teglia dal forno, spaccato la crosta superficiale e le ho accompagnate con un ottimo olio evo umbro e sali "speciali": AFFUMICATO, NERO DELLE HAWAII, ROSSO DELLE HAWAII, AZZURRO DELL'IRAN














PORCO POLLO!!!

Questo porcello di coccio l'ho acquistato 4-5 anni fa alla Fiera del Tartufo di Acqualagna.
Eravamo andati a questa mostra mercato con buone intenzioni (mangiare a scrocco ottimo tartufo, bruschette, salumi, mieli, biscottini.... con la scusa degli assaggi....) insieme ai nostri amicicarissimivicinidicasa :P
Ricordo ancora come ora che siamo partiti la mattina di buon'ora, abbiamo fatto colazione in un baretto sulla strada e mentre viaggiavamo ci telefona un amico dicendoci che nevicava.... NEVICA!? ma se qui c'è un sole della miseria!!!... manco 10 km e ti comincia per davvero a nevicare!!!! Ma eravamo a marzo inoltrato porca miseria!!!! Che facciamo? Proseguiamo?! Ma sì va, tanto eravamo con una jeeppona di quelle serie e mica ci facevano paura 4 fiocchi....
Arriviamo ad Acqualagna che nevica di brutto mista a pioggia, di quella che ti infradici e insudici subito... Ok, ci ripareremo sotto i tendoni degli stand... Dove sono gli stand?! Già, perchè l'anno prima (a ottobre) ci eravamo già stati io e il Compare con i miei (e qui mammina ha avuto l'onore di stringere la mano nientepopodimeno che a.... MAGALLI!!! :DDD) e quella volta tutto il centro del paese era invaso da bancarelle con ogni bendidio, soglie di casa aperte con le vecchiette che ricamavano o che ti vendevano le loro confetture, un paradiso insomma!
Invece, quel giorno, niente... tutto deserto...
Cammina che ti cammina (sempre sotto neve-pioggia) lungo un vicoletto vediamo una bottega aperta... entriamo subito, con la scusa di chiedere dove stava la Fiera e scaldarci anche un pochino (avevamo i giubbetti leggeri...) e quel signore è stato di una gentilezza infinita!!!!
Ci ha spiegato che, dato il maltempo, era stato tutto spostato al coperto, dentro quella che mi sembra di ricordare era una specie di sala comunale o qualcosa del genere....
Ci ha visti vizzi di freddo e delusi e così ci ha chiesto se volevamo assaggiare qualcosa dei suoi prodotti SIIIIIIIIIIIIIIIII in coro che nemmeno aveva finito la frase!!!! :DDDDD
Ricordo che ci ha portato in una cantinetta attigua al negozio, con un sacco di salami appesi al soffitto e ci ha offerto un vassoio con dentro delle briciole .... ?! Ma cos'è? chiediamo quasi in coro e lui ci dice il nome di questa cosa sbriciolosa che purtroppo non ricordo più, ma praticamente erano i "ciccioli" del maiale sbriciolati... UNA GO-DU-RIA!!!! Ne ho preso un pizzico (il Compare ha detto che mi ero riempita la mano.... esagerato....) e ne avrei mangiato all'infinito! :DDD
Alla fine abbiamo trovato questa saletta e dentro c'erano 2 bancarelle in croce, che ti vendevano tartufi neri (gli "scorzoni", si chiamano così, davvero!!!!) e poco altro.
E in una di queste ho comprato questo coccio-porcello :P e si usa così:
(x 2 persone)

4 cosce di pollo
1 bel rametto di rosmarino
2 spicchi d'aglio spogliati e schiacciati con la lama piatta di un coltellaccio :D
2-3 foglie di salvia
1 carota a julienne
1 mazzetto di erbette (io ho messo rosmarino e salvia)
il coccio-porcello, ma ne esistono di vari tipi, come ci dice anche l'amica MariBella in questo suo post :)

Col forno già bello caldo a 220° (il massimo per il mio...) ho infilato tutti gli ingredienti nel porcello di coccio e messo in forno senza l'aggiunta di nessun tipo di liquido, nè olio, vino o quant'altro.
Cuocendo, la carne rilascia tutto il suo grasso e, per farlo asciugare, a metà cottura, tolgo il coperchio al porcello.
Alla fine viene la carne arrostita come nel camino con la legna :PPP
L'ho servito (a suo tempo) con una insalatina di songino, rucola e arance pelate al vivo, olio evo, sale e il succo dell'arancia e cicoria ripassata in padella con olio e aglio :P

6 commenti:

arry ha detto...

yum. patate!!!

Imma ha detto...

Se non facesse cosi' caldo proverei queste patate stasera stessa; per il porco pollo... beh devo aspettare di trovare la pentola in coccio!!!

valverde ha detto...

mi hai fatto venire una fame...acc..! il porco pollo è poi fantastico..ora DEVO cercare il maiale in coccio ...e farò il porco pollo al santuomo ...io opterò per le patate ;))) gnam! baci val

harald ha detto...

le patate fatte così le cucina anche la Heidi, anche se con qualche ingrediente diverso...
poi guardando il porcellino di terracotta abbiamo (ha!) constatato che mi somiglia molto sia come lineamenti che per
"altre cose"! ;)

gatadaplar ha detto...

ARRY provale! è facilissimo!!! :)))

IMMA tieni da parte per provarle appena rinfresca, vale la pena :D

VAL secondo me riesci a trovarla nei mercatini di prodotti tipici, io la pagai mi pare sulle 15.000 lire circa... adesso starà a 15.00 euri!!!! :DDDDD

HARALD vero che sono buonissime!!! Secondo me addirittura si esalta la dolcezza delle patate! :)
Ma dai, addirittura le forme... :DDDD

Baci a tutti!!! =(^.^)=

Baol ha detto...

Due cose spettacolariiiiii

Ti potrebbe interessare anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Postato da: