TEST DI VERIFICA

TEST DI VERIFICA nei commenti...
Abbiate pazienza, l'avevo tolto, come in tanti mi avevate richiesto, per facilitare la pubblicazione dei commenti da parte vostra, ma ho dovuto rimetterlo perchè da quel momento han ripreso ad arrivarmi un saaaaacco di commenti-spam... e non ne posso più di star lì a cancellarli... :(((
Spero sarete comprensivi e che vorrete lo stesso continuare a seguirmi... VVB! =(^.^)=

lunedì 12 ottobre 2009

RISOTTO ALLE CASTAGNE

La qualità della foto è pessima, ma è il massimo che ho potuto fare perchè eravamo già tutti a tavola e non volevo fare aspettare troppo gli Ospiti ^____^

Questo è il "secondo" Primo che ho fatto per la Festa di Compleanno del Compare :)

Purtroppo ho dovuto usare, dopo mesi e mesi che non lo facevo più, il brodo vegetale di dado 0.o perchè ho finito la scorta di quello casalingo fatto seguendo la ricetta di Marinella e non me ne ero accorta... infatti tenevo i vasetti di sotto in cantina e quando sono scesa per prenderne uno... ero stra-convinta che ci fosse l'ultimo e invece... niente, nada, nisba, zero carbonella!!!! grrrrrrrrrrrrrrrr
Il fatto è che era tanto tempo che non usavo più nemmeno questo perchè il mio Nutrizionista mi ha ridotto drasticamente l'uso del sale e quindi non ci pensavo più e invece sul più bello mi avrebbe fatto di un comodo mannaggialamiseriaccianera!!! :DDD

E comunque il procedimento è lo stesso di un normale risotto ed è piaciuto ASSAISSIMOOOO ^_____^

Ah, poichè i primi nel menù erano due, nelle dosi sotto ho indicato la quantità di riso del caso, ma se lo fate come unico primo, abbondate, contate all'incirca 60-70 gr di riso a testa! :)

Per 8 persone

500 gr di riso
400 di castagne
1/2 porro tritato
1 litro di brodo vegetale (bollente!)
olio evo
1 bicchiere di vino bianco secco

Il giorno prima ho bollito le castagne e spellate. Anche se si rompono non fa nulla, tanto poi vanno mescolate al riso.
Se riuscite tenete qualche pezzo più grande da buttare nel riso a fine cottura! :)
La sera stessa ho scaldato l'olio evo in una pentola capace, vi ho fatto rosolare il porro fino ad appassirlo poi vi ho versato il riso (io me ne sono dimenticata, ma sarebbe meglio prima sciacquare il riso sotto l'acqua corrente così da eliminare l'amido) e farlo tostare mescolando un paio di minuti, poi versare il vino e fare sfumare a fuoco vivace.
Poi incorporare le castagne pulite, mescolare bene e cominciare a "tirare" il risotto aggiungendo man mano mestoli di brodo fino a cottura ultimata.
Impiattare decorando ogni piatto con una castagna intera bollita :)
Non aggiungere formaggi o altro o si perde il sapore delicato e particolare dato al riso dalle castagne.

In abbinamento a questo riso così particolare, vagamente dolce ma delicatissimo, abbiamo voluto provare a metterci vicino un Goldmuskateller "1840" del 2008 di H. Lun (moscato giallo) ma è stata una scelta assai infelice... alcuni Ospiti non l'hanno gradito affatto, gli altri hanno bevuto ma non pienamente convinti perchè è un vino molto aromatico, direi "dolce" ed è davvero buono, ma vicino al dessert credo sia l'ideale :D ... forse forse ci stava bene vicino un vino per contrasto... Abbiamo "toppato" ma succede anche nelle migliori famiglie! ^_________^
Ci siamo lasciati trascinare dal fatto che sia il Riso di castagne che la Vellutata di Zucca Violina sono entrambi primi tendenti al "dolce" e credavamo che l'abbinamento potesse funzionare e invece no :P

Si sono comunque ampiamente consolati finendosi il vino che avevamo aperto per gli antipasti! :DDD

2 commenti:

valverde ha detto...

Sabato ho comprato dei marroni alla sagra di Casola e volevo farli lessi ( lo so che la loro "morte" è arrosto ma a me
piacciono di più lessi con l'alloro!) e poi pensavo di unirli alla zuppa di zucca..ora che ti leggo..uhm...quasi quasi il risotto di marroni...solo che il vino non posso usarlo..che ne dici se faccio riso con marroni e funghi? e uso solo brodo vegetale? lo so che è diverso..ma contando che niente vino...uhm.. dai consigliami ,cuochina tesoro che poi ti dico come va l'esperimento! bacioni val
p.s. come ci sarebbe piaciuto assaggiare quelle squisitezze...( magari visto che era una festa privata di parenti..avremmo potuto travestirci da gatti e star fuori con Pirù... ! ;DD e chi mi dice che Amy non fosse là da voi? E' un pò di giorni che manca da casa...;DDD)
ancora baci

Caty ha detto...

questo risotto proprio non lo conoscevo e dato che proprio oggi ho comprato le prime castagne credo proprio che lo provero!complimenti per il tuo "spadellamento"( come dico io) per realizzare una bella festa!

Ti potrebbe interessare anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Postato da: