TEST DI VERIFICA

TEST DI VERIFICA nei commenti...
Abbiate pazienza, l'avevo tolto, come in tanti mi avevate richiesto, per facilitare la pubblicazione dei commenti da parte vostra, ma ho dovuto rimetterlo perchè da quel momento han ripreso ad arrivarmi un saaaaacco di commenti-spam... e non ne posso più di star lì a cancellarli... :(((
Spero sarete comprensivi e che vorrete lo stesso continuare a seguirmi... VVB! =(^.^)=

domenica 23 novembre 2008

STANDBY, SALUTI (temporanei!!!) e RACCOLTE ^___^

Vi devo salutare per un pò di giorni, almeno fino a metà dicembre (ma se riesco ad essere "brava" può darsi che questa pausa sia anche più breve...) perchè FINALMENTE ho avuto la possibilità di partecipare al mio PRIMO MERCATINO!!!! ^___^

Porterò un pò di lavoretti che sto preparando in questi giorni e mi sta aiutando anche il Compare!
Però non volevo lasciarvi troppo a "bocca asciutta" e allora, nell'attesa di tornare ai miei amati blogs, vi dedico questo nostro menù: un bel PRIMO PIATTO e per secondo delle semplicissime ma ottime BRUSCHETTE AI 4 SALI E OLIO NUOVO e dei BISCOTTINI VARIEGATI ALLA CREMA DI NOCCIOLE BIO E GLASSA come dessert! :)

Promettete di non scordarvi di me, di passare comunque e lasciarmi un bigliettino di saluti nella buchetta, io continuerò comunque a sbirciare nei vostri blog, chè ormai siete la mia droga! :DDD

A prestoooooo!!!!!

ORECCHIETTE AL CAVOLO ROSSO E SALMONE



con questa ricetta partecipo alla raccolta di Antonella :)

(per due affamati!!!)

300 gr orecchiette fresche
1/2 cavolo cappuccio rosso (o 1/4 se è molto grande)
250 gr salmone affumicato
1/2 cipolla dorata grossa (o 1 media)
1 spicchio d'aglio grosso
dado vegetale casalingo (2 cucchiaini pieni) o in mancanza sale fino q.b.
olio evo

Eliminare dal cavolo cappuccio le prime foglie esterne, poi tagliarlo a metà (o 1/4 se è grande) e farne delle listarelle col coltello, che poi andranno lavate velocemente sotto l'acqua corrente.
In una padella antiaderente scaldare l'olio evo (3 cucchiai) e farvi appassire la cipolla tagliate finemente e poi versarvi le listarelle di cavolo cappuccio rosso, allungare con un bicchiere di acqua calda e salare (meglio, mollllto meglio, se avrete a disposizione in dado vegetale casalingo della nostra Marinella da sciogliere nel bicchiere dell'acqua calda) e stufare per una 20 di minuti controllando che l'acqua non evapori del tutto.

Portare a bollore l'acqua per le orecchiette, e una volta versata la pasta nell'acqua, mentre cuoce, prendete un wok (o una padella larga antiaderente) versarvi un pò di olio evo (2 cucchiai almeno), schiacciare con la parte piatta di un coltellaccio da cucina, lo spicchio d'aglio e buttarlo nell'olio. Lasciarlo insaporire poi eliminare l'aglio e versarvi il cavolo cappuccio precedentemente stufato e farlo saltare un pò.
A parte, tagliare il salmone affumicato a listarelle (io le taglio direttamente con le forbici.... :P) in un padellino sempre antiaderente, e farlo cuocere velocemente con un filo di olio evo.
Appena cotto, versavi il succo filtrato di mezzo limone spremuto e tenere in caldo.

Al momento di servire, buttare le orecchiette direttamente nel wok e mescolare bene per amalgamarla al cavolo cappuccio, poi impiattare e disporvi sopra il salmone.

Sarà blasfemia ma.... il Compare si è gustato questo piatto con un ottimo VINO NOVELLO TRENTINO :P*

Per secondo ho fatto... delle BRUSCHETTE.... direte... e allora?! ^___^

E allora, vi dico io, erano davvero buonissime!!!

BRUSCHETTE AI 4 SALI E OLIO NUOVO
e PECORINO alle SETTE ERBE

Pecorino morbido
Mix di sette erbe e sale di salgemma
(dalle miniere di sale nella Saltzkammergut in Austria)
Pane da bruschetta
Sale Rosso delle Hawaii
Sale Nero delle Hawaii
Sale di Bretagna
Sale Vikingo
Olio evo dell'anno!!! :P*

Ieri mattina siamo riusciti finalmente a trovare il Frantoio dove si rifornisce ogni anno la famiglia del maritino della Cuginotta del Compare... Cioè non che sia difficile da trovare, adesso che l'abbiamo trovato! :DDD ma ci avevamo provato l'anno scorso e tra che io avevo capito male le indicazioni tra che eravamo in 5 in macchina e ognuno diceva la sua, tra che ci si è messa pure una gran bella nevicata... insomma... tornammo a mani vuote, la stagione per l'olio nuovo passò e così...

Comunque, siamo arrivati al Frantoio e subito è cominciata ottimamente perchè ci è corso incontro ad accoglierci un bellissimo gattone grigio-tigrato e bianco supercoccolone e per me è stato un ottimo biglietto da visita!!! :DDD

Ma la sorpresa appena entrati... Siamo stati letteralmente investiti da un profumo di olio d'oliva a dir poco inebriante... Ci guardavamo intorno e non ci sembrava possibile... Lo so che dovrebbe essere normale... cavoli! Entri in un frantoio... non lo so, resta il fatto che non ci eravamo mai stati e non sapevo davvero cosa aspettarmi... credevo di entrare in un negozio normale dove avrei visto le bottiglie/latte esposte...
Invece... eravamo direttamente nel capannone ed erano in piena attività!!!
C'era un sacco di gente che aspettava di vedere uscire dalla macchina spremitrice il frutto delle loro fatiche... un viavai di cassoni pieni seppi di bellissime olivette verdi e nere... se quello era il Paradiso, voglio andarci subito!!! :DDDD

Ero comunque, come sempre in queste occasioni, decisamente in soggezione e non ho avuto il coraggio di avvicinarmi troppo e credo che anche avendola avuta con me, non avrei avuto nemmeno il coraggio di fare delle foto... :DDD

Poi è arrivato il titolare e ci ha chiesto se volevamo assaggiare l'olio e gli abbiamo detto subito di sì ^___^
Allora ci ha detto che ci avrebbe portato il pane e che potevamo fare da soli con le braci.... braci??!! o.0

Infatti c'era un bellissimo camino col fuoco scoppiettante e lì davanti un bel tavolone con sopra l'olio e il sale... e dei piatti già bell'e spazzolati dalla gente che stava lì :DDDD

Ha capito che non eravamo per niente "pratici" e allora ci ha smosso e sistemato lui le braci sotto la graticola e ci ha appoggiato 4 belle fette di pane e detto "adesso riuscite voi a giravele?" :DDDD
Manco a dirlo, ci ha invitato a nozze! :DDD

Le abbiamo fatte abbrustolire ben bene, poi salate e irrorate col suo olio.... UNA BONTA' da paura!!!

Insomma, siamo tornati a casa con la nostra brava latta da 5 litri... ma "temo" che torneremo presto a trovarlo!

Intanto oggi, dopo la pasta ci siamo rifatti le bruschette, semplicemente "bruscandole" sulla piastra liscia antiaderente e insaporendo ogni fettina di pane con un tipo di sale e accompagnandole con un pecorino morbido spolverato di un mix di erbe e sale che comprammo in Austria alcuni anni fa (ma è ancora buono! :DDD) durante una vacanza in compagnia di amici, e precisamente ad Halstatt, una bellissima cittadina con la testa sulle Alpi e i piedi ammollo nelle acque del suo lago! ^___^
Ci eravamo già stati in vacanza, io e il Compare, molti anni fa per una decina di giorni e ne avevamo un ricordo bellissimo! Se vi capita, andateci perchè merita davvero! E non perdetevi la visita alle miniere di salgemma, con lo scivolo di legno ancora originale che veniva usato dai minatori per scendere in miniera e che adesso è il trastullo dei turisti!!! :DDD
Quella volta, io e il Compare, partecipammo ad una visita guidata e quando fu il momento di spingere il detonatore per far "saltare" le mine e mostrarci come facevano per tirare fuori la vena di sale (proprio come per l'oro!!!).... indovinate chi pescò la guida dal gruppo?! ME!!!!
:DDD e io non ci andai.... chissà che mi credevo!!! :DDD così ci andò un bambino (con mia grande vergogna! ^____^) che pigiò quella leva e si sentì in galleria un gran boato... Devo ammettere che la ricostruzione è stata fantastica! E io che ridevo a crepapelle perchè tutti quanti (compreso il Compare) un momento prima mi deridevano per la mia fifa mentre adesso tutti si guardavano in faccia con un risolino stupido... forse si aspettavano di veder crollare la volta della miniera ma l'orgoglio era troppo forte per darsela a gambe!? :DDDD

Scusate la divagazione... avevo scordato che state aspettando sbavanti i

BISCOTTINI ALLA CREMA DI NOCCIOLE E GLASSA

con questa ricetta partecipo alla raccolta di Bicece ^___^ che ho trovato grazie all'amica Susina!

400 gr di farina
200 gr zucchero semolato
200 gr burro a temperatura ambiente
2 uova + 1 tuorlo a temperatura ambiente
scorza d'arancia grattugiata (io non l'avevo... ho usato una fialetta di aroma all'arancia...
100 gr cioccolato extra fondente
"enne" cucchiai di crema alla nocciola bio (io l'ho trovata della Asiago... buonissima!!!!) ma va bene anche la classica Nutella! :P***

per la glassa:

2 cucchiani di albume d'uovo
4 cucchiai ca. di zucchero a velo

Mettere l'albume in una ciotola, unire lo zucchero a velo e mescolare energicamente!
Questa glassa (grazie Suocerina per la ricetta!!!) ha il pregio di indurire benissimo ed essere molto "stabile" ^___^

Ho mescolato bene tra loro la farina e lo zucchero, poi li ho messi nel robot da cucina, unendo anche il burro, le uova + il tuorlo e l'aroma d'arancia (meglio però se avete la scorza grattugiata!)
Una prima impastata così, poi ho trasferito il tutto su una spianatoia di legno e finito di amalgamare l'impasto con le mani (non troppo, sennò si "scalda" e diventa "dura" una volta cotta), poi l'ho avvolta nella pellicola trasparente e posta in frigo una buona mezz'ora a riposare.

Ho rimesso la pallotta di impasto sulla spianatoia infarinata, l'ho tagliata in 4 "dischi" e ognuno l'ho steso col mattarello (tenendo sempre infarinato sia lui che la spianatoia) e ricavati dei biscottini (usando degli stampini "a misura" per quelli farciti al cioccolato e a forma di gatto grande e gatto e cane piccoli per gli altri).
Li ho cotti in forno caldo a 180° per circa 10 minuti ad infornata (TENETELI D'OCCHIO PERCHE BRUCIANO IN UN ATTIMO!!!!).
Li ho lasciati freddare bene appoggiati su una griglia, poi li ho farciti con un cucchiaino di crema alla nocciola ciascuno chiudendo "a panino" e decorati con il cioccolato extra fondente fuso a bagnomaria e distribuendolo aiutandomi con una "sac à poche" (si scrive così?) fatta con un pezzetto di carta forno arrotolata, riempita col cioccolato fuso e tagliando appena appena l'estremità e usandola come una "penna" per fare i ghirigori sui biscotti.
Gli altri biscottini "semplici" li ho ricoperti con la glassa bianca e ho fatto col cioccolato come descritto sopra, gli occhietti e la boccuccia ai "gatti" più grandi.
I cuoricini sono i ritagli avanzati dei biscotti "a cuore" ricoperti sempre di glassa e ripetendo il motivo del cuore col cioccolato come sopra! ^___^

giovedì 20 novembre 2008

BISCOTTI "LA PACE DEI SENSI 2^" INCONTRI E PREMI A GO-GO!!!



Eccomiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

Sono qui!!!! ^____^

Aiuto, che settimana lunga e intensa!!! :D

Ho tante di quelle cose da raccontare... da dove comincio?!

Cominciamo dal w-e scorso!

Finalmente sono riusciata a farmi portare a Ferrara!

Evvaiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

Ho rivisto mammina e papino e ho passato parecchio tempo con loro; mi è dispiaciuto non essere riuscita a stare un pò di più con gli altri due nostri amici ferraresi M. e L. ma avevo tanta voglia di stare con i miei, che spero di perdoneranno e ci rifaremo sicuramente la prossima volta :)
Siamo arrivati a FE il sabato mattina presto e siamo subito andati a fare un giro al Centro Commerciale Il Castello con papino.
Mentre eravamo alla cassa mi squilla il cellulare, prendo e guardo il display... non conosco questo numero ma rispondo lo stesso e... MA DAI!!!! E LEI!!!! ^_____^
Ci mettiamo d'accordo per l'indomani e felice come una pasqua continuo il mio giretto in galleria ^___^
Entriamo "velocemente" in un negozio che vende di tutto un pò e ha già tantissimi articoli natalizi, compro 5 paia di "ali d'angelo" che userò per decorare delle pigne formato maxi (farò in tempo entro Natale?! bah...) e, tra le altre cose, anche un magnete per la cappa della cucina che è una giraffa cicciottella e col musetto troppo carino! :P
Mentre siamo lì in coda alla cassa, sento il Compare che saluta qualcuno, mi giro e chi ti vedo??!!!
Una delle mie carissime amiche ferraresi!!!! Sono stata così contenta di rivederla! Solo che purtroppo abbiamo potuto parlare pochissimo perchè papino, che nel frattempo era un pò stanco di girare, si era seduto su una panchina in galleria e ci stava aspettando :P
Visto che, carissima A., so che passi di qui alla chetichella ^___^ ti lancio formalmente il guanto della sfida!!! TI SFIDO a venirci a trovare!!! Vediamo se così ti convinci... sono la bellezza di 2 forse 3 anni che non torni!!! Cattiva!!!! ^_______^
Poi nel pomeriggio, il Compare se ne va a spasso con i nostri due amici M. e L. e io di nuovo a spasso con i miei dentro al Centro Commerciale. Questa volta però c'è un marasma di gente e un caldo bestia là dentro! :D
Così, dopo esserci sollazzati dentro al Mercante dei Sogni (VAAAAAAALLL!!!!) ci siamo presi un tè seduti al tavolino di un bar e poi via a casa! :)
La sera mammina ha preparato una cenina a base di pesce da leccarsi i baffi... peccato che se li siano leccati solo papino e Compare perchè ultimamente io e lei abbiamo una "leggera" intolleranza al pesce quali crostacei e molluschi.... :DDD
Invece il pranzo della domenica... MAMMAMIA.... non so cosa avesse in programma la mia mamma, ma verso le 11.00 è venuta la Mitica Rosa e ci ha portato un sacchettone di CAPLAZ AD ZUCA (cappellacci di zucca) fatti da lei e quindi.... GRAN MANGIATA, con ottimo ragù di carne (della mammina) e generosa spolverata di grana... aaaahhh questa sì che è la pace dei sensi!!! :DDD




Ma non è successo solo questo...







Infatti ho finalmente incontrato e conosciuto di PIRSONA PIRSONALMENTE la nostra amica ELGA di Semi di Papavero!!! ^____^


Ragazzi che agitazione e che emozione!!!




Io tendenzialmente, sono una grande orsa, della razza Orso Bruno, ma timida e quando si tratta di "far conoscenza" parto con l'entusiasmo di un bambino ma poi, più si avvicina l'appuntamento e più mi agito... sarò all'altezza della situazione? come comincio un dialogo? e se poi non faccio una buona impressione? oddio.... e cerco di nascondermi dietro il tronco di un albero, ma per quanto mi sforzo, spunta sempre o il sedere o la panza....



E' in queste condizioni che sono arrivata davanti casa sua :DDD


Ho suonato il campanello ma giuro che appena pigiato quel tasto sarei scappata via come una lepre!!!! Avevo le gambe di gelatina, solo per quello sono rimasta lì sul cancello!
E poi ve la immaginate un'Orsa Bruna che scappa come una lepre??!!.....

Poi si apre la porta e mi dico "Ecco, ci siamo, non puoi più tirarti indietro, avanti FIFONA!!!" e nel mentre LEI mi viene incontro con due bellissime bimbe che si affacciano sulla porta.

Mi accoglie come se ci conoscessimo da sempre! Entro dentro casa e subito ho l'impressione di esserci già stata! Quella cucina, quel tavolo bellissimo intravisto nelle foto del suo blog!

Sì, sono a casa, posso rilassarmi e godermi questo momento :)

Beviamo insieme una tazza di caffè, mentre suo marito prepara l'orzo per le bimbe e scambiamo 4 chiacchiere intorno al tavolo.

Poi arriva anche una signora che non vedevo da una vita... sapevo che sarebbe passata a salutarmi perchè mi conosce fin da quando ero piccola... come entra in casa la riconosco subito!

Quegli occhi, quel sorriso, sempre uguali e mi sembra di tornare indietro di 20 anni...

Poi vengo travolta dal turbine dei giochi delle bimbe, come si fa a resistere?

Mi siedo per terra e mi godo anche questi momenti di spensieratezza, fingo di mangiare squisite zuppe di ananas, cipolla e cavolfiore; bevo almeno 30 tazze di caffè, poi ninniamo i bambolotti, ci facciamo i dispetti e alla fine una bella messimpiega a 4 manine! ^____^

Mancava l'ometto di casa, il suo bimbo più grande, ma avrò sicuramente modo di conoscere anche lui perchè ormai è stato gettato un ponte! :)

E così sono volate due ore buone, tra chiacchiere e confronti tra quel paesino per com'è ora e per come lo ricordo io nella mia infanzia.

Sono ripartita felice, col cuore leggero e una volta tanto, passando davanti a casa di nonna non mi è salito il magone in gola...

Grazie Elga, di tutto, davvero!

E poi un ringraziamento speciale va all'amica SUSINA perchè mi ha assegnato davvero una VAGONATA di premi!!! :DDD

ECCOLI IN TUTTO IL LORO SPLENDORE! ^____^




Li ritiro tutti in blocco, scusandomi tantissimo per non essere riuscita a postare prima e ve li mostro orgogliosa ^____^

Arte Ponto Vida lo conoscevo già, mentre gli altri è la prima volta che li vedo! Il criceto mi fa morire!!! ^______^

Li dedico tutti quanti a voi tutti, con un abbraccio immenso e sempre ringraziando per la costanza con cui seguite i miei vaneggiamenti!

Per festeggiare questo bell'incontro e i premi ricevuti non resta altro che papparsi questi BISCOTTINI! ^____^

Per quelli alla marmellata, ho rubato l'idea a Fiordizucca e quindi non dovete fare altro che passare da lei e copiare la ricetta ^___^ (io ho omesso il lievito) mentre per quelli "ricamati" al cioccolato (e di cui potete vedere la foto più su) sono praticamente i ritagli di quelli alla marmellata (perchè non si preca nulla!) decorati con cioccolato extra-fondente (all'80%) fuso a bagnomaria: ho fatto un pirottino con la carta forno, vi ho versato dentro a cucchiaini il cioccolato (scottandomi un pò le dita... ma uno chef a queste cose non bada... :DDDDD ) poi ho tagliato appena appena la punta del pirottino ricavandone un foro piccolino, e spremuto il cioccolato disegnando sui biscottini!

mercoledì 12 novembre 2008

SPEZZATINO DI SEITAN E RISO ROSSO SELVATICO

OOOOOOHHH!!!

Finalmente una cosa che erano ANNI che non mangiavo ma che ricordavo buonissima!!!!

... Non state a sentire i mugugni del Compare perchè se fosse per lui, questa cosa qui sarebbe da mettere al rogo :DDD a lui fa proprio schifo, ma glielo perdono perchè per il resto si sbaffa sempre tutto... anche quando mi escono dal forno delle ciofeche colossali... tipo le patate fritte di stasera... non le ho cotte... le ho seccate che per mangiarle serviva lo schiaccianoci... vabbè... ne compro un sacchetto l'anno e lo spreco pure... :DDD
E comunque... ieri sera, che ogni cosa che cucino c'ha il suo perchè ^___^ avremmo dovuto avere ospite il Cuginotto del Compare e gli avevo promesso di cucinare gli ossobuchi, anzi... Sant'Ossobuco, come lo chiama lui, essendo un vero cultore di questo piatto :D (lo vedo sai che ridi sotto i baffi!!!) ma siccome era un pochino indisposto non è potuto venire, però ormai la ricetta era nell'aria e allora, visto che era un secolo e mezzo che anche la Cuginotta e il Maritino non erano nostri ospiti, li abbiamo chiamati e loro prontamente hanno risposto :D
Così appena arrivata a casa mi sono "messa in giro" per fare Sant'Ossobuco secondo la "mia" ricettina ma erano solo per il Compare e il Maritino della Cuginotta perchè a me questo piatto non fa impazzire... cioè mi piace ma poi mi si rinfaccia un mese intero.... :D mentre alla Cuginotta la carne proprio non va giù....
E allora per me e lei ho cucinato il Seitan ma potete trovare ottime ricette anche da lei ^___^
Ne avevo comprato un vasettone tempo fa al NaturaBio di Ancona (sìsì proprio NaturaBio, che è molto simile al NaturaSì ma molto, molto più comodo da raggiungere :DDD ) e lo tenevo in serbo proprio per un'occasione simile.
Infatti sia a me che a lei piace tantissimo il Seitan, retaggio anche delle cenette organizzate dal Punto Macrobiotico di S. Severino Marche, a cui partecipavo anni fa e questo ce lo servivano "spesso" cotto come una cotoletta... e io andavo in brodo di giuggiole... :P***
Siccome però con i fritti cerco di limitarmi (patatine rinseccolite di questa sera a parte...) l'ho preparato in quest'altro modo, complice anche una ricettina che ho sbirciato ieri sul blog di Magie Vegan :P*
SPEZZATINO DI SEITAN CON RISO ROSSO SELVATICO INTEGRALE
450 gr di Seitan con la sua acqua
4 carote piccole o 2 medie
3 patate medie
1/2 cipolla media
1 rametto di rosmarino
1/2 foglia di alloro
olio evo
1/2 bicchiere scarso di vino
1 bicchiere di acqua (se occorre)
150 gr Riso Rosso Selvatico
Lavare ed asciugare carote e patate e spellare con il pelapatate, pulire la cipolla, e ridurre tutte le verdure a tocchetti (i miei sono tutti uguali perchè ho usato un "mostro" d'atrezzo fatt'apposta :D).
Tirare fuori il seitan dalla sua acqua e ridurlo a striscioline larghe circa 1 cm.
In una padella antiaderente, versare l'olio evo (circa 2 cucchiai) e farvi appassire i tocchetti di cipolla, poi unire carote, patate, seitan e gli odori (rosmarino e alloro), versare il vino e fare sfumare mescolando il tutto.
Poi versarvi l'acqua della salamoia del Seitan, rimescolare e incoperchiare e lasciare cuocere fino a che le verdure sono morbide.
NON occorre sale in quanto il Seitan e la sua acqua sono già salate.
Se occorre aggiungere in fase di cottura un bicchiere di acqua calda, se il sughetto dovesse restringersi troppo.
Come "companatico" era mia intenzione servire il bellissimo (e buonissimo!!!) Riso Rosso Selvatico (sempre da NaturaBio) che vedete nella foto e l'ho cotto a vapore nella vaporiera elettrica... solo che ho calcolato male i tempi... ci ha impiegato 2 ore e mezza per cuocersi!!!!!!!
A cena ce lo siamo mangiato praticamente alla fine di tutto (e quindi sia gli ossobuchi che lo spezzatino li ho serviti con una insalatina mista - BEATE BUSTE PRONTE!!!!!) mentre oggi a pranzo sono riuscita nel mio intento :DDDD
Il piatto sullo sfondo è del Compare.... e lui oggi a pranzo si è pappato gli arrosticini cotti sulla piastra ^_____^ ... minacciando di cambiare stanza mentre io mangiavo il Seitan!!! :DDDD
Riporto testualmente, ciò che sta scritto sul retro della confezione che ho io:
"E' un riso integrale prodotto in quantità molto limitata. La granella medio lunga, cristallina, di un bel colore rosso, ha un sapore e una consistenza unica e particolare. Si accosta a cibi dal gusto deciso, con il pesce o con i legumi. Lavorato in modo integrale, i chicchi sono ricchi di fibre e particolarmente nutrienti. E' un riso da preparare bollito (e io invece te lo faccio al vapore tiè!) e da mangiare con un semplice condimento di olio di oliva crudo o con salsa di pomodoro fresco oppure come contorno in insalata mista.
Valori nutrizionali per 100 gr. di prodotto:
valore energetico 354 kcal / 1504kj
proteine (fatt. 5,25) 8,2 g
carboidrati 78,5 g
grassi totali 0,5"

domenica 9 novembre 2008

DOLCI PREMI, DEDICHE E RACCOLTE... ^___^

Che dire... resto sempre sorpresa quando tra i commenti che mi vengono lasciati, trovo qualcuno che mi lascia scritto "passa da me, c'è un premio per te!" ... incredibile... :D
Non resisto, devo andarci subito! Magari poi non riesco a postare subito, ma il ritiro e i ringraziamenti sono immediati perchè quando qualcuno assegna un riconoscimento significa che qualcosa hai fatto "di buono" e dall'altra parte c'è chi se ne accorge e vuole dirti che sei importante in quel momento, ed è una sensazione bellissima!
Anche se mi sono alzata col piede storto, anche se al lavoro mi "insalsicciano", anche se sono un pò giù, quella frase MI riporta il morale alle stelle!!! ^___^

E allora oggi ringrazio, di tutto cuore, le amiche CATY di La Casa sull'Albero e SUSY di Pasticci e deliri di una Strega in Cucina per avermi assegnato questo Premio:


Caty con questa motivazione:


Se la vita è incontro , ogni nuovo incontro è un motivo in più per crescere , capire , cambiareevolendo donare un premio per la dolcezza che ci preserva nelle strade della vita dalle asperità lo porgo a... e ci sono anch'io!!! :DDD
Susy questa:

anche se lei si ritiene una "dura", io lo sò che sotto sotto è tenera come un pan di spagna!

Ahi! Ahi! Ahi!... la mia reputazione di Dura Strega si sta sciogliendo... mmmm mi toccherà lavorarci su... ^___^

Queste le istruzioni per il ritiro e riconsegna del premio:

* Preleva il premio facendo "copia e incolla" del codice html, che trovi a fine regolamento, e inseriscilo nel tuo blog.
* Scrivi un post linkando il blog che ti ha consegnato la targa come simbolo di gratitudine.
* Crea un link anche a questa pagina per permettere ai premiati di leggere il regolamento e prelevare il premio.
* Per poter ritirare la targa devi premiare almeno sette blog.
* Se vuoi indica la motivazione per cui consegni la targa ai blog premiati.
* In seguito puoi, in qualunque momento, assegnare il premio ad altri blog.
A mia volta, dopo aver rimirato il premio ed essermelo stretto al petto, lo giro con tantissimissimo piacere a:

VALVERDE (Cronache dal Pollaio) Una stella di donna, un'anima libera e sensibile, che sono onorata di conoscere e spero un giorno, mia cara, di comparirti alle spalle davanti al negozio che sai tu! :DDD
MARIBELLA (Il Calderone di Marinella) Un'amica blogger punto di riferimento quotidiano per ogni dubbio possa assillarmi :) Grazie cara!

KAT&REMY (Cuochi di Carta) Che se non li offende, mi piacerebbe definire "i miei nonni tecnologici preferiti!" ... Cat lo so che saresteuna coppia di nonni giovanissima... ma io ci sono abituata... Quando sono nata i miei avevano 16 e 21 anni... ^___^

ELGA (Semi di Papavero) che spero un giorno di poter incontrare personalmente... cara mia... trema trema... che il giorno s'avvicina... :DDDD

MOMMA (Le Cose di Momma) anche lei ormai appuntamento fisso! Spero arricchirai presto il tuo blog con le tue creazioni! Sono troppo curiosa! :)

IMMA (Caffeine for 2) che dire di più...? Ormai la conoscete tutti :) Per essere una che non tollera bene il caffè "vero" (infatti riesco a consumarlo solo sotto forma di gelato o di dolci... ma la tazzina in sè è per me ormai off-limits...) la seguo da un sacco di tempo e posso affermare di essere caffeinfor2dipendente!!! Effetti collaterali? ZERO! :DDD

ALEX & MARY (Cuoche dell'altro mondo) Alex perchè mi fa venire sempre un'acquolina in bocca impressionante e la voglia di fare le valigie e partire per il mondo!
Mary per la forza d'animo ed il coraggio che la sprona ad andare avanti e trovare tutto il bello che questa vita possa donarci...
I blogs sopra per "rispettare" la regola dei 7 blogs premiati e poi lo regalo anche a:

ARRY (Bilocale ampio soggiorno) anche lui con la sua dolce metà ormai impelagati con la bellissima e dolcissima ZOE! =(^.^)=

HEIDI (Dalla Padella alla Brace) La mia Vikinga preferita!!! Un uragano di donna, bellissima, bravissima e innamoratissima di HARALD (La Voce del Vikingo) sperando tornino presto entrambi a far sentire il loro urlo di battaglia!!! :)

BAOL (Vorrei essere un Baol) perchè il Premio e la ricettina sotto possando addolcirgli un pochino la nostalgia di casa :*)

SILVANAUSA (Silvanausa Sale&Pepe) Un'amicizia nata di recente ma che ti contagia con il suo amore incondizionato per la cucina italiana e che cerca di far conoscere ed apprezzare anche nella Sua America! Brava carissima, faje vedè come se magna!!! ^___^

E una menzione specialissima va anche a ERNESTINA che seguo da pochissimo e che ho scoperto grazie alla cara MariBella, ma il suo blog è stato un vero e proprio colpo di fulmine d'arte :DDD

E dedico anche a voi tutti, ma in particolare a chi sente il bisogno, per qualsiasi motivo, di tirarsi su di morale, questa ricettina dolce dolce... ^___^

Antefatto:
Eravamo al super (un paio di sabati fa) con anche i miei suocerini e mentre sceglievo la frutta, capito davanti a una cassetta di... di?!!

"Signora (alla suocerina) guardi che bei cedri!!!"

Lei si avvicina, guarda e mi fa "Guarda che sono mele cotogne!"

"...?"

"Sì, ci si fa la marmellata, quando ero piccola mia mamma la faceva aggiungendoci anche l'uva" "Uva? Mi dà la ricetta?"

"Eh, ma non la so..."

"Allora le compro e a casa c'ho già pure l'uva, e la faccio! Poi gliene regalerò un vasetto va bene?" "Va bene!" mi dice sorridendo...


Nel frattempo lì vicino c'era un signore che stava sistemando le cassette e quando mi ha sentito dire dei cedri indicando le cotogne mi ha guardata e si è fatto una risata sotto i baffi.... :DDD

Ma mica le avevo mai viste io le cotogne dal vero!!!!

Avevo assaggiato tempo fa una cotognata, servita con dei formaggi, ma non mi aveva soddisfatto perchè era piccante e "senaposa"... e a me la senape proprio brrrrrr 0_o

Così con le mie belle mele-cedri :D in frigo ho aspettato il momento giusto per cimentarmi in questa


CONFETTURA ma a me piace MARMELLATA DI MELE COTOGNE, UVA & NOCI


(per ca. 6 vasetti da 250 ml)

5 mele cotogne belle grosse

1 sacchettino di noci già sgusciate

100 gr di uvetta

1 grappolo bello grosso di uva bianca
600 gr di zucchero di canna chiaro

2 limoni (o 1 grosso)

1 pelapatate

1 pentolone

1 cucchiaione di legno

Staccati dal grappolo tutti gli acini d'uva, li ho lavati accuratamente ed asciugato tamponando con uno strofinaccio.

Li ho divisi tutti a metà togliendone gli acini e messi nel "calderone" per la marmellata.

Ho usato una delle due pentole bellissime che mi regalò il Compare un paio d'anni fa a Natale... triplo strato... rame, alluminio, acciaio inox.

Le tengo entrambe come fossero oro e le uso solo in occasioni "speciali" ^__^
Altro che Trilogy!!!

Poi vi racconterò come coccolo i miei due "calderoni da strega" preferiti... Anzi, lo terrò come post d'inaugurzione di un Blog che sta per nascere in collaborazione con altre 3 streghette tutto pepe... ;P

Ragazze, devo aspettare l'aiuto del Compare... ma ci arrivo, ci arrivo... :PPP

Poi ho spremuto con lo spremiagrumi i due limoni (ne avevo due piccoli in frigo...) e messo da parte.

Ho risciacquato bene l'uvetta e messa in ammollo in una tazza con acqua tiepida.

Poi ho preso le mele cotogne e le ho pelate col pelapatate... non so voi, ma col coltello non ci sono riuscita minimamente... hanno una buccia durissima...

E poi, ecco, la suocerina mi aveva avvisato che da crude non son buone ma siccome sono più curiosa di un gatto... me ne sono buttata una fettina in bocca (appena sono riuscita a togliere la buccia)

ODDIO!!!!

E' stato come assaggiare una macedonia di cachi e banane acerbi spruzzati di limone.... gggghhh

Se ci penso mi si appiccica ancora mi si arricciano le unghie dei piedi.....

In un nanosecondo le ghiandole salivari hanno chiuso i battenti e mi sono vista sputare quel boccone orribile nel lavandino... Fortuna che ero sola... Avrei sputato anche se avessi avuto davanti R. Gere in persona!!!! :DDD
Giuro che per un attimo volevo di rinunciare...

Poi però ho pensato che se la Suocerina la ricordava così buona... e poi mi aveva avvisato....

Così con la lingua ancora di fuori, ho continuato ad infierire col pelapatate su quella buccia durissima e a tagliare a tocchetti col coltellaccio da cucina quella polpa infernale...

... Ho il fondato sospetto... anzi ne sono convinta... che sia stata QUESTA MELA a far svenire Biancaneve... e non le mele rosse... che non amo ma sono comunque dolci... ^___^
Man mano che tagliavo buttavo tutto nel pentolone e spruzzavo col succo di limone per non fare annerire troppo la polpa di mela, che pure ignorante com'è è diventata tutta rossa :DDDD
Alla fine ho aggiunto anche l'uvetta (di nuovo sciacquata dall'ammollo e ben scolata) e i malli delle noci e lo zucchero di canna, poi una bella mescolata al tutto e acceso il fuoco sotto al "calderone".
Ha cotto in tutto sulle 3 ore (a fuoco intermedio le prime 2 e poi al minimo nell'ultima ora) e ogni tanto mescolavo (più spesso nell'ultima ora per non attaccarla al fondo) e la prova per vedere se era pronta mettendo un cucchiaino di marmellata su un piatto, aspettato che si freddi e inclinato il piatto.

La marmellata restava ferma lì, quindi pronta! ^__^

A cottura praticamente ultimata, ho messo sul fuoco una piastra liscia e vi ho capovolto i vasetti lasciandoli scaldare bene bene per la sterilizzazione (li avevo comunque appena rilavati e asciugati e i tappi erano tutti nuovi) poi riempiti subito con la marmellata fin quasi all'orlo e chiuso stretto stretto i coperchietti, messi capovolti a testa in giù e lasciati freddare così fino al giorno dopo.


Quello della foto invece l'ho fatto sterilizzare togliendo prima la guarnizione in gomma... :)))

Ah... preparate qualche vasetto in più sterilizzato, perchè a me ne mancava giusto uno... :D

Quindi ho dovuto "sacrificare" quell'ultima quantità mettendola in una ciotola coperta con pellicola trasparente e con la colazione del giorno dopo... FINITA! ^___^


Posso unire IL DILETTEVOLE... AD ALTRO DILETTEVOLE e partecipare con questa ricetta anche alla raccolta di UN REGALO DALLA CUCINA - I Regali dei Foodbloggers il Natale si avvicina, siamo in tempo di "crisi" e mai come ora credo che i nostri amici e parenti più affezionati potranno apprezzare il nostro impegno e amore per la cucina!!! =(^.^)=

Cliccate sopra quindi e partecipate in tantissimi!!!! Scade il 14 dicembre :PPP

venerdì 7 novembre 2008

BLOG DI CUCINA!!!


Che bellezza!!!

Come si fa a resistere al richiamo di una cucina affollata di amiche e amici che adorano spignattare, chiacchierare, sperimentare e che ci fa sentire ben accetti e bravissimi anche solo nel fare una frittata!? Che, rimanga un nostro segreto, a me non riesce mai :DDD


Ecco allora che entro in punta di piedi in questo bellissimo posto, e mi viene incontro Laura, una delle ragazze che hanno avuto questa idea e mi dice che sono la benvenuta! ^__^


Grazie allora tantissime cara e spero il gruppo diventi sempre più numeroso! :D


sabato 1 novembre 2008

TROCCOLI CON FAGIOLI MARCONI


Questa mattina siamo andati a fare la spesa al super insieme!

Mi piace tanto fare la spesa col mio Compare, girare per i corridoi col carrello, guardare i pacchetti colorati di biscotti e patatine e immaginarmi di potermici strafogare lì, seduta stante, senza conseguenze per la linea :PPP che poi, regolarmente, vado a finire su normalissimi biscotti secchi adatti sia al thè che al latte di riso della mattina, a cercare le patatine light (per placare i sensi di colpa...) o i succhi 100% frutta e 0% zuccheri aggiunti...

Poi però mi fermo nel reparto frutta-verdura e prenderei tutto! Quanti bei colori, tutto pulito e la signora alla bilancia che ti pesa e chiude il sacchetto in un nanosecondo ma sempre col sorriso :)

Poverina, arriverà a sera con i crampi alle mascelle :)))

E pensare che oggi dovrebbe essere tutto chiuso e invece questi super non conoscono mai riposo... comodo per noi che ci viziano e andiamo a far la spesa in un giorno di festa anzichè andarcene a spasso... ma orribile per loro che ci lavorano... Lo so bene, ci sono passata anch'io... e non tornerei mai indietro...

Comunque, dicevo, mentre io faccio manbassa di verdurine, il Compare sparisce tra le persone e i carrelli e mentre sto già per chiamarlo a gran voce in mio aiuto (ma solo nel mio cervellino... non oserei mai urlare là in mezzo :DDD) eccolo ritornare e prendere dalle mie braccia i sacchetti da far pesare sulla bilancia... eeeehh sì... è proprio il mio Cavaliere! ^____^

Mentre scorro le cassette, mi blocco davanti a quella dei miei legumi freschi preferiti: i Fagioli Marconi, che alcuni chiamano Taccole, ma le Taccole ho scoperto che sono assai diverse ma altrettanto buone!!!! E allora via, strappo un altro sacchetto e lo riempio già pensando a come cucinarmeli :P***

Poi via di corsa alla cassa perchè è ormai mezzogiorno e vorrei fare il risotto con i funghi, che me ne ha messo una gran voglia la mia vicina e mi ha fatto ricordare che in frigo ne ho giusto giusto un bel vassoietto... Contando la pulizia dei funghi e il tempo di cottura, dico al Compare che prima dell'una di sicuro non si mangia... tanto per mantenere la nostra tradizione del sabato... ^__^

Così paghiamo e torniamo a casa e subito mi fiondo in cucina, tiro fuori i funghi dal frigo, tolgo la pellicola che li avvolge nel loro vassoietto ma... oddio... noooooooooooooooooooooooooooooooo urlo dalla cucina... Il Compare si affaccia preoccupato e mi chiede cosa sia successo.... Niente risottino con i funghi.... sono andati a male... hanno un metro di muffa sopra... Non vi dico da quanto li avevo... meglio stendere un velo pietoso su questo argomento.... :*(

Allora che faccio?... mmmmmmmm... E va bene! Provo questa pasta qui che abbiamo appena comprato! Sulla confezione dice che sono fatti ad Altamura e se sono buoni come il pane...


Ho affettato i due scalogni e appassiti in padella con un velo d'olio evo poi ho buttato i Marconi, che ho prima lavato e tagliato a pezzetti direttamente in padella con le forbici in diagonale, ho unito i pomodorini tagliati a metà, un bel pò di erba cipollina e altrettanto di basilico (dalla mia personale scorta in freezer, residui dell'orticello bonsai - ovvero vasi vasi & vasi - che tengo in terrazzo nel periodo estivo), vino (che ho fatto evaporare un pò) sale e lasciato andare coperto una decina di minuti poi ho allungato con un mezzo mestolo d'acqua di cottura della pasta.


La pasta l'ho buttata in acqua bollente salata ca. 5 minuti prima del termine della cottura del condimento e poi via, impiattato, una bella grattugiata della mia ormai inseparabile ricotta salata ed è pronto (in tutto una 15na di minuti... alle 13,15 eravamo a tavola) ^__^

I TROCCOLI sono praticamente degli spaghetti freschi, infatti stavano nel banco frigo, di semola di grano duro e acqua :)

Con questa ricetta partecipo alla raccolta delle RICETTE LIGHT per MANU che ho trovato grazie alla mitica SUSY!

Correte e partecipate alla sua iniziativa, c'è tempo fino al 20 novembre! ^__^

Ti potrebbe interessare anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Postato da: