TEST DI VERIFICA

TEST DI VERIFICA nei commenti...
Abbiate pazienza, l'avevo tolto, come in tanti mi avevate richiesto, per facilitare la pubblicazione dei commenti da parte vostra, ma ho dovuto rimetterlo perchè da quel momento han ripreso ad arrivarmi un saaaaacco di commenti-spam... e non ne posso più di star lì a cancellarli... :(((
Spero sarete comprensivi e che vorrete lo stesso continuare a seguirmi... VVB! =(^.^)=

mercoledì 4 aprile 2012

TORTA VIGEZZINA o TORTA DELLA VALLE VIGEZZO

Il nostro viaggio culinario lungo tutto l'Abbecedario Culinario d'Italia è arrivato alla letterina D di Domodossola per la regione Piemonte! ^^

E ne sono particolarmente FELICE perchè in questa regione ho non solo degli zii e cugini carissimi, ma anche Amiche e Amici a cui tengo moltissimo :)

L'amica ospitante la letterina D è Stefania del blog COOKING STEFY tra l'altro, mia concittadina (in quel di Ferrara) ^______________^ 

Anche stavolta dò il mio contributo alla raccolta, con un dolce...


Di che dolce sto parlando? Ma della ...

TORTA VIGEZZINA
o Torta della Valle Vigezzo

Ricetta e procedimento che trovate qui sotto, li ho copincollati da QUI) ma, come mio solito, ho fatto qualche modifica (la trovate in rosso), per esempio i pinoli, che ho sostituito con le noci perchè il Compare nonli sopporta... ma... zittizitti, che nel pesto ci sono ma son frullati e lui non se ne accorge! :*DDD

Nella ricetta purtroppo per alcuni ingredienti non è specificata la quantità, così mi sono regolata ad occhio... se qualcuno conosce bene questo dolce, è pregato di farsi avanti con le dovute modifiche e suggerimenti... anche per l'aspetto "originale", che non conosco e quindi mi fido di ciò che ho ottenuto... :D


 

Ingredienti

1 litro di latte
500 grammi di pane
4 uova
4 amaretti
Uva sultanina (io: 150 g prima sciacquata e ammollata una mezz'oretta poi ben tamponata)
Scorza di 2 limoni (io: 1 solo perchè non avevo altro...)
1 bustina vaniglia (io: 1/2 bacca di vaniglia più la sua polpa)
350 grammi zucchero
cannella (io: q.b.)
farina q.b. (per la teglia)
pinoli (io: 80 g di noci già sgusciate e spezzettate più qualche mezzo gheriglio per la decorazione


Forno preriscaldato a 200°
1 teglia rettangolare cm. 20x30 circa 
Rompete il pane in pezzi piccoli e mettetelo in una zuppiera capace unendo tutti gli ingredienti ad esclusione del latte, delle uova, della cannella e di una parte dei pinoli (noci). 
Bollite il latte (a cui ho aggiunto la 1/2 bacca di vaniglia e la sua polpa in sostituzione della vanillina, che non mi piace...) e versatelo sul pane (eliminare a questo punto la mezza bacca di vaniglia), fatelo raffreddare e unite le uova intere e sbattute, lavorate il tutto fino a che non sarà ben spappolato, versate il composto in una tortiera ben imburrata (e infarinata), mettete sopra dei fiocchetti di burro, spolverate con la cannella e ricoprite con i pinoli (noci), a questo punto, mettete la teglia nel forno a temperatura media (io abbassata a 180° appena infornato il dolce) per circa 2 ore ed abbassate la temperatura a metà cottura (io portata a 160)

A cottura ultimata la torta dovrà essere ben dorata, fatela raffreddare nella sua tortiera a temperatura ambiente.

Una volta freddatasi bene, l'ho messa su un tagliere e l'ho ritagliata tutta a quadrottini, da gustare così, uno via l'altro... :P***

La consistenza è molto umida e tosta, ma buonissimaaaaaaaaaaaaaaaaaa 

  D come...............

 
DEVO RIFARLA!!! :P***

7 commenti:

Viviana B. ha detto...

Questa me la segno come variante alla mia pluricollaudata torta di pane!
Buona Pasqua, cara!

(p.s. Mai pensato di togliere l'odiosissima verifica delle parole? Non sono poi questo gran toccasana contro lo spam e in compenso dissuadono tanto dal lasciare commenti…)

Gata da Plar - Mony ha detto...

VIVIANA B. ma allora son curiosa di sapere com'è la tua ricetta! ^^
Grazie carissima, Buonissima Pasqua anche a te e... ok... tolto la verifica parole... tanto è parecchio che non arriva nessun commento inopportuno... :PPP
Un bacioneeeeeeeeeeeee

Aiuolik ha detto...

Ce l'ho fatta! Ecco la D di Domodossola in tutto il suo splendore: http://abcincucina.blogspot.com.es/2012/03/d-come-domodossola.html.

Grazie per aver partecipato e ricorda che l'abbecedario è ancora lungo!!!
Ciao,
Aiu'!

PS Scusa se in questo periodo sono un po' assente :(

Terry ha detto...

Quante belle ricettine si scoprono con questo giro d'Italia!.... Amo i dolci di pane raffermo e spesso anche nelle mie torte di pane improvvisate ci metto gli amaretti che adoro! Bacioni

Anonimo ha detto...

Io sono di Vigezzo ma questa torta la chiamiamo più che altro torta di pane e latte e non ci mettiamo le noci sopra, almeno io l'ho sempre mangiata così.

Gata da Plar Mony ha detto...

ANONIMO (o Anonima?) grazie per essere passato/a di qui e aver apprezzato il mio tentativo di riprodurre un dolce della tua città :)

Per le noci le ho messe perchè nella ricetta trovata sul web c'erano i pinoli ma al mio Compare non piacciono (a meno che non siano "invisibili" come per esempio in un pesto).

Almeno, la mia tortina somiglia un pochino all'aspetto dell'originale? :)

Grazie, un caro saluto!

Asia ha detto...

volendo si puo' aggiungere del cioccolato all'impasto e anche dello zucchero sopra l' impasto una volta messo nella teglia prima di infornarla.Ciao a tutti da Domodossola:-)

Ti potrebbe interessare anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Postato da: