TEST DI VERIFICA

TEST DI VERIFICA nei commenti...
Abbiate pazienza, l'avevo tolto, come in tanti mi avevate richiesto, per facilitare la pubblicazione dei commenti da parte vostra, ma ho dovuto rimetterlo perchè da quel momento han ripreso ad arrivarmi un saaaaacco di commenti-spam... e non ne posso più di star lì a cancellarli... :(((
Spero sarete comprensivi e che vorrete lo stesso continuare a seguirmi... VVB! =(^.^)=

venerdì 27 maggio 2011

MINI TOMINI MULTISAPORI

E dopo il TRIS DI PIADA, un'altra ricettina superveloce! ^^

MINI TOMINI MULTISAPORI
(per 4-6 persone)

6 tomini freschi piccoli piccoli
1 cucchiaio di pistacchi al naturale
1 cucchiaio di semi di girasole
1 cucchiaino colmo di semi di sesamo neri
1 cucchiaino colmo di semi di papavero
1 cucchiaino raso di cacao amaro in polvere
1 cucchiaino colmo di semi di peperoncino




Ho trovato questi piccoli tomini freschi (buonissimi!!!) all'Eurospin ed erano così carini, erano gli ultimi 6 e non ho resistito... :P

Ho tostato separatamente, i semi di sesamo neri, i semi di girasole e i semi di papavero.
Ho tritato al coltello riducendoli in granella, i pistacchi e i semi di girasole.

Ho disposto ogni "sapore" in un piattino e vi ho intinto le due "basi" piatte di ogni tomino e quindi li ho posati direttamente sul piattino di servizio e mantenuti in frigo fino al momento di servire... Voilà, antipasto/finger food/stuzzichino pronto in un lampo! ^^

Ovviamente c'è anche il DESSERT ma per questo ci risentiremo al mio ritorno! :DDD
Buon fine settimana a tutti!!!

TRIS DI PIADA SU SPIEDINO DI BAMBU'

Devo filare a nanna, che domani non saremo buttati giù dalla sveglia, ma dal canto del gallo!!! :DDD

Eeehhh ssssì! Finalmente ce ne andiamo via un w-e e gironzoleremo nella mia amata Ferrara, a trovare i miei, a distribuire teloni, giovani piantine, doni di nozze e quant'altro! ^_______^

Ma non posso lasciare il mio blog sguarnito di ricettine per tutti questi giorni... visto che non riesco a postare più tanto spesso... che fare allora? 

Lasciare le ricette di un pò di sfizioserie cucinate ieri per una cena tra amici e per inaugurare la nuova stagione sotto la pergola... al momento sprovvista di tetto ma che presto ne sfoggerà uno tutto nuovo di zecca... :)

Ecco qui uno dei piattini gustati ieri sera, che può essere servito come antipasto o come, va tanto di moda dire ora, come FINGER FOOD, fate voi... ^^

TRIS DI PIADA SU 
SPIEDINI DI BAMBU'
(per 4-6 persone)

3 piadine all'olio evo tipo sfogliata
5 fette di prosciutto cotto
50-60 g di stracchino squacquerone
1 manciata di rucola
1 manciata di erba cipollina tritata
2 cucchiai di majonese
2 cucchiai di crema di funghi tartufata
1 fungo champignon bello grosso
spiedini di bambù lunghi (una 15na di cm)
pellicola alimentare trasparente
Lavare ed asciugare delicatamente l'erba cipollina e tritarla.
Pulire il fungo champignon e tagliarlo a fettine con la mandolina.
Preparare la majonese (o usare quella già pronta della marca preferita)
Farcire e tre piadine con i seguenti abbinamenti:

squacquerone e rucola
prosciutto cotto, majonese, erba cipollina
crema di funghi tartufata più fettina di champignon fresco

Arrotolarle ciascuna bella stretta su se stessa e quindi in un paio di giri di pellicola alimentare trasparente e porre in frigo almeno un'ora.




Per servirle, tagliare a rondelle le piade con il coltello da pane (quello a lama lunga ondulata) delicatamente e senza togliere la pellicola, così i rotolini resteranno compattati.

Quindi srotolare pian piano ogni rotolino dalla sua pellicola e infilarli alternando i gusti sugli spiedini di bambu'.
Riporre in frigo fino al momento di servire.

domenica 22 maggio 2011

HAMBURGER VEGETARIANO

Cosa mi tocca fare per star dietro a quella matta di Aiuolik! ^___________^

Io e gli hamburger (di carne) non andiamo molto d'accordo... li mangio se capita per carità, ma non sono certo tra i miei piatti preferiti :P

Però quando si accetta una sfida si va fino in fondo no? Specialmente se i guai te li vai a cercare da sola! :DDD
Infatti mi sono ripromessa di partecipare a TUTTE le letterine dell'Abbecediario culinario della Trattoria... però una m'è già sfuggita eh?! :DDD

Dai allora, una bella versione vegetariana da aggiungere alla H di HAMBURGER per l'Abbecedario, ci sta proprio... spero...


HAMBURGER VEGETARIANO
dosi per 1 hamburger

70 g di lenticchie (da crude)
aglio in polvere
peperoncino in polvere
curry in polvere
olio evo
pangrattato
erbette a piacere (erba cipollina, timo, mentuccia, ecc.)
fette di melone q.b.
1 rametto di rosmarino
due fette di pane

In genere faccio questo tipo di hamburger quando mi avanzano delle lenticchie dal giorno prima, ma se volete cuocerli appositamente procedere come segue.

Cuocere a pressione le lenticchie con due-tre tazze d'acqua, per un'ora e mezza dal fischio. Quindi spegnere, far sfogare il vapore residuo dalla valvola, aprire, scolare le lenticchie e aggiungere un pizzico di sale e un cucchiaino d'olio evo per condire.

Premetto che mangio qualsiasi tipo di lenticchia, ma trovo che le migliori siano quelle piccoline, tipo Castelluccio di Norcia ... ma ne ho anche assaggiate di NERE, come quelle di Ustica :P***

Metterle in un contenitore a chiusura ermetica e lasciarle freddare in frigo, così che si rapprendano e diventino belle "fitte".

Al momento di preparare l'hamburger, prendere le lenticchie dal frigo, lavorarle velocemente un attimo con un cucchiaio per "ammorbidirle", unire la punta di un cucchiaino di aglio in polvere, di peperoncino in polvere e di curry in polvere, aggiungere a piacere altre erbette aromatiche, unire una cucchiaiata o due di pangrattato, lavorarare bene con le mani per amalgamare i sapori e dare la forma del classico hamburger formando una palla e appiattendola bene fino ad uno spessore di 2-3 cm.

Tritare finemente le foglioline del rametto di rosmarino, unirle a due cucchiaiate di pangrattato, più un pizzico di sale e pochissimo olio evo, mescolare bene con una forchetta quindi pucciarvi delicatamente l'hamburger da entrambe le parti, avendo cura di impanare bene anche i bordi dello stesso, avendo cura di non romperlo...

Scaldare bene un tegamino antiaderente, posarvi l'hamburger lasciandolo scaldare bene un paio di minuti per lato, quindi servire e gustare con una bella insalatina fresca servita su un piccolo carpaccio di melone (in questo caso abbiamo mangiato quella dell'orto su ruote ^^), due belle fette di pane bruschettate e.... una generosa dose di ketchup o majonese a piacere! ^^

sabato 14 maggio 2011

ZAMPE DI GALLINA... non sempre vengon per nuocere! ^^

ZAMPE DI GALLINA... ce chi ce l'ha sulla faccia e c'è che ce l'ha nel piatto!!!

Io ho sia le une che le altre, ma mentre delle prime non me ne può fregare di meno, alle seconde invece non so resistere... Dico sempre di essere quasi vegetariana, ma schiaffatemi nel piatto un bel paio (ma anche 2-3-4 paia...) di zampe di gallina e capitolo all'istante!!!

Non so perchè ma mi fanno impazzire... già solo a scriverne mi torna l'acquolina in bocca... :P***

Ma non potevo semplicemente bollire le zampe di gallina con acqua e sale...^^
Qui ci sta bene un bel brodo fatto come si deve epperciò sono andata in macelleria, ho comprato un pò di altra carne e ho fatto il mio "bravo" BRODO DI CARNE, e piu' sotto la ricetta-non-ricetta...


Va bene ma... e le zampe che fine hanno fatto?! bè, questa!

ZAMPE DI GALLINA CON 
TARTARE DI MELANZANA

4 zampe di gallina già pulite e lessate (vedi brodo di cui sopra)
le verdurine usate per il brodo (carota, sedano, cipolla)
sale fino q.b.
pepe q.b. (facoltativo)
1 melanzana tonda grossa
erba cipollina tritata
prezzemolo tritato
carta forno
forno preriscaldato a 200°

Ho lavato e asciugato bene la melanzana, l'ho tutta sforacchiata con la punta di un coltello, l'ho avvolta a caramella in un foglio di carta forno e cotta, in forno appunto, per una 40na di minuti.
Quindi l'ho tagliata a metà, con un cucchiaio ho estratto la polpa, che ho tagliato al coltello come si fa per la carne cruda per la tartare... MAI mangiata perchè mi fa senso, ma ho visto come la tritano in tv... :)

L'ho condita con un filo d'olio evo, un pò d'erba cipollina e prezzemolo tritati e un pizzico di sale fino.
Con un coppapasta ho sistemato nel piatto la "tartare" di melanzana, che ho poi vestito con la buccia stessa della melanzana opportunamente tagliata.

Le zampe di gallina le ho condite con un pizzico di sale e pepe e sopra vi ho disposto le verdurine del brodo tagliate a cubettini.

E il BRODO DI CARNE... 
500 g di muscolo di manzo
2 ali di gallina
4 zampe di gallina
3 carote medie
1 cipolla media
1 gambo di sedano
acqua
1 manciata di sale grosso

Messo tutto in ammollo in acqua fredda, con coperchio, in un bel pentolone d'acqua, portato a bollore, aggiunto il sale grosso e lasciato sobbollire a pentola semicoperta per 2-3 ore almeno.
Quindi ho tolto le carni e lasciato freddare.
Il brodo mi si è tutto gelatinizzato (merito del muscolo di manzo ha detto mammina) quindi ho dovuto riscaldarlo per farlo sciogliere; l'ho filtrato e riempito delle bottigliette di plastica da 1/2 litro e messo in congelatore :)

E anche questo è il mio piccolo contributo alla G di Gallina per l'Abbecedario della Trattoria Muvara!
Speriamo me la passi! :DDD


domenica 1 maggio 2011

E LE LASAGNE "BIANCHE"....

Perchè poi si chiamino "bianche" non lo capisco... forse perchè predomina il bianco, appunto, della besciamella, ma poi quando son cotte, tra i colori delle verdure e la crosticina croccante della copertura... tutto sono meno che bianche! :D

LASAGNE BIANCHE


1 caspo di radicchio trevigiano
5 zucchine medio-piccole
1 confezione di melanzane grigliate
3 scalogni piccoli
1 confezione di prosciutto cotto a dadini
la besciamella avanzata dalle lasagne ROSSE
1 confezione di Sfoglia Velo Giovanni Rana
3-4 cucchiai di parmigiano grattugiato
1 teglia d'alluminio "8 porzioni"
1 foglio di carta forno
olio evo q.b.
sale q.b.
1/2 bicchiere di vino
acqua q.b.

Anche queste le ho preparate in anticipo e congelate, per poi scongelarle la notte precedente Pasquetta.

Ho prima di tutto cotto le verdure, ovvero, in una padella antiaderente ho stufato il radicchio tagliato a striscioline sottili, insieme agli scalogni, anch'essi tagliati sottili.
A cottura quasi ultimata ho aggiustato di sale e unito un cucchiaio di olio evo e mescolato bene e tenuto da parte.

Poi ho lavato e tagliato a rondelle sottili le zucchine (prendo sempre quelle più "giovani" perchè non hanno praticamente semi all'interno) e cotte in padella con olio evo e un pò di sale.
Quando han preso una bella doratura dovuta all'olio, ho sfumato col vino e portato a cottura aggiungendo anche un pò d'acqua. 
Infine, sulla piastra liscia, ho "asciugato" le melanzane pregrigliate e condite con un filo d'olio e sale e poi le ho tagliate a listarelle.
Vi starete chiedendo perchè ho usato queste e non quelle fresche... Bè, perchè il giorno in cui ho fatto spesa per queste lasagne, al supermercato quelle "fresche" facevano pena... erano tutte grinze e molli... boh... forse il loro fornitore non gliele aveva portate e hanno messo fuori quel che c'era... il brutto era vedere le altre "massaie" comprarle lo stesso... 0.o

Comunque, una volta cotte tutte le verdure, ho foderato di carta forno la teglia d'alluminio, fermando sempre il foglio alla teglia con un paio di cucchiaiate di besciamella.
Quindi sul fondo ho steso un altro pò di besciamella e su questa ho messo affiancate due sfoglie di pasta, poi due mestoli di besciamella e sopra le verdure cosparse "a caso" con anche un pò di dadini di prosciutto cotto quindi altre due sfoglie di pasta e così via fino a terminare verdure e prosciutto.
L'ultimo strato, quello "a vista", farcito pure lui con un pò di besciamella, verdure e prosciutto e cosparso con 4 cucchiaiate di grana grattugiato.

Il giorno di Pasquetta, le ho cotte in forno insieme anche a quelle rosse per un'ora abbondante, fino a che si è formata una bella crosticina dorata. :)

Questa ricettina ha partecipato alla raccolta dell'ABBECEDARIO della Trattoria Muvara per la letterina L ^^

PRIMO MAGGIO PIOVOSO... MA CHISSENE! ^^

Gran bel 1^ maggio da queste parti... abbiamo acceso il termosifone addirittura... o.0'

Al momento non piove, ma fuori fa freddino e tutto è intriso d'acqua e se vado sul prato in giardino vedo saltare via rane e rospi! :DDD

Ma non importa... dopo i giorni di festa appena trascorsi tra mangiate paurose, pisolini post-prandiali infiniti e due-dico-due piccole passeggiate, gentilmente concesse da uno sprazzo di cielo plumbeo ma non piovoso... mi godo pure questa domenica di doppia festa, standomene in casina al caldo a sistemare un pò i miei blog e il marasma di foto accumulate in questi mesi...

Il Compare è di là che ronfa sul divano con la Mimmi spalmata su di lui e Pirulù (come lo chiama il mio paparino) fuori che sguazza felice nelle pozzanghere... no no, tranquilli, è sempre Pirù il Gatto Trullone, non abbiamo adottato un Terranova... :DDD

Voglio solo postare la ricettina delle Bis-lasagne che ho cucinato e servito ai nostri Ospiti il giorno di Pasquetta (eravamo io, Compare, i miei genitori, i suoi genitori più uno zio del Compare e Marco)...
L'intenzione era di sfornare un piccolo assaggio di ognuna, così da offrire un primo "elaborato" ma non troppo "ricco"... invece, con le teglie che ho usato, sono uscite due porzioni a testa gigantesche!!! :*DDD

Aveste visto le facce di tutti quando sono arrivati i piatti in tavola!!!!

MA DOBBIAMO MANGIARE TUTTO?!!
NOOO TRANQUILLI, HO UN PO' ESAGERATO, LASCIATE PURE SE VOLETE
SISI, NON POSSIAMO MANGIARE TUTTO STOPPOPO' DI ROBA...
VIA VIA SU, SOLO UN ASSAGGIO E BASTA
BLA
BLA
BLA
BEVI VINO (TANTO)
BLA
BLA
BLA
BEVI ACQUA (POCA)
BLA 
BLA
BLA
ODDIO... IO HO FINITO TUTTO
ANCH'IO...
IO VORREI IL BIS...

Aaaaahhhh! Le Mie Carissime Amatissime Boccucce Sante!!!! :*)

E anche questa ricetta fa parte della raccolta dell'ABBECEDEARIO della Trattoria Muvara :)




LASAGNE ROSSE

1 confezione di Sfoglia Velo Giovanni Rana
1 litro di besciamella Chef Parmalat
1/2 litro di latte scremato
3 cucchiai di parmigiano grattugiato
1 teglia d'alluminio "8 porzioni"
carta forno

Le ho preparate (come pure quelle bianche cui seguirà post) una decina di giorni prima e poi le ho congelate da "crude".
Ho preparato il ragù, che definisco "leggero" perchè non uso carne nè altri derivati di maiale nel macinato.
Inoltre soffriggo pochissimo, giusto il tempo di far appassire le verdurine e poi via col resto... 
Se volete la ricetta del "mio" ragù (che poi l'ho ereditata dalla mia mamma ^^) è QUI
Solo che questa volta ho scordato.... di metterci il basilico!!!! 0.o

Il giorno successivo, ho versato la besciamella in un tegame, vi ho unito il latte e ho scaldato il tutto mescolando e aggiustando con un pò di sale, per rendere la besciamella più fluida.
Lo so, lo so, avrei potuto fare io la besciamella, ma mi trovo talmente bene con questa marca... che mi lascio travolgere da un pò di "insana" pigrizia... :P
Inoltre, questo quantitativo di besciamella così "allungata" mi è bastata anche per fare le lasagne bianche!! :)

Dunque, ho foderato di carta forno la teglia d'alluminio e per tenere fermo il foglio di carta, ho messo qualche cucchiaiata di besciamella sulla teglia a mò di colla e premuto bene il foglio e da lì non si sposta più :)
Ogni confezione di Sfoglia Velo contiene 12 fogli di pasta, che ho messo a coppie affiancate 2 a 2 per ogni strato, quindi mi sono venute delle lasagne a 6 strati! :P***

Dicevo, ho cosparso di un pò di besciamella anche il fondo della carta forno, ho posato una a fianco dell'altra due sfoglie di pasta, ho distribuito abbondante ragù di carne, sopra ho messo un paio di mestoli di besciamella e coperto con altre sfoglie di pasta affiancate e così via fino a terminare tutta la pasta.

L'ultimo strato, quello "a vista", l'ho "sporcato" con un pò di ragù e altra besciamella e sopra al tutto una generosa dose di parmigiano grattugiato e infilato tutto nel congelatore fino alla sera di Pasqua, per dar loro modo di scongelarsi correttamente...




La mattina di Pasquetta, abbiamo acceso e scaldato il forno a 220° e quindi infornato le lasagne rosse insieme a quelle bianche (scongelatesi durante la notte) e lasciato cuocere il tutto per un'ora e un quarto, finchè la superficie di entrambe le teglie sono risultate belle dorate e croccanti! (a metà cottura, ho scambiato la posizione delle due teglie, quella che stava sotto l'ho messa in sopra e viceversa).

Ho quindi tagliato le 8 porzioni di lasagna e impiattato... :)

Nel pomeriggio (tardo) per aiutare la digestione, siamo andati a farci una passeggiata QUI e abbiamo anche beccato un paio di gruppi di giocatori di Ruzzola, per la quale vi rimando ad un bellissimo post scritto tempo fa da Loste!!! ^^ 





Ti potrebbe interessare anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Postato da: