TEST DI VERIFICA

TEST DI VERIFICA nei commenti...
Abbiate pazienza, l'avevo tolto, come in tanti mi avevate richiesto, per facilitare la pubblicazione dei commenti da parte vostra, ma ho dovuto rimetterlo perchè da quel momento han ripreso ad arrivarmi un saaaaacco di commenti-spam... e non ne posso più di star lì a cancellarli... :(((
Spero sarete comprensivi e che vorrete lo stesso continuare a seguirmi... VVB! =(^.^)=

mercoledì 10 agosto 2011

CREMA BICOLORE CHE SI CREDE CATALANA! ^^

Tempo fa volevo fare un dolcino per il dopo-cena del Compare, ma non avevo voglia di roba complicata, che mi portasse a sporcare 10 pentolini e tutte le posate del cassetto (che quando cucino, è così che mi riduco...) così ho pensato di rifargli la Crema Catalana sperimentata mesi fa... Per far ciò però, dovevO accendere il pc, che a memoria non me la ricordo proprio, e non ne avevo il tempo... infatti, mentre pensavo a che dolcino-sorpresa fargli trovare, stavo anche apprestandomi a preparare la cena... Insomma, dovevo escogitare qualcosa al volissimissimo da fare lì per lì... così m'è venuto in mente che mi ricordo ormai benissimo COME si prepara la Strepitosa Buonissima Crema Pasticcera secondo il metodo ipercollaudato di Montersino!!

In frigo avevo proprio tutto... bè, tuttotutto proprio no... ehemmm... non avevo la panna... Montersino mi perdonerà, ma per questa volta l'ho fatta con solo latte... :P

Ma poi potevo "sbattergli" lì due cucchiaiate di crema gialla nella ciotola e basta?...mmmmhh... nono... pensando e nel mentre facendo, alla fine son venute fuori 6 belle tazzotte di

CREMA BICOLORE 
CHE SI CREDE CATALANA

per la parte gialla
1 litro di latte intero fresco
150 g di tuorli d'uovo
200 g di zucchero semolato
1/2 bacca di vaniglia bourbon
70 g di maizena
(se l'avete, fate 35 g di maizena e 35 di amido di riso)

per la parte nera
80 g di cioccolato fondente alL' 85% tipo Lindt

per il caramello
zucchero semolato q.b. (circa un cucchiaio a porzione)
cannello per caramellizzare

Fare la crema pasticcera secondo il metodo Montersino, quindi dividerla, ancora bollente, in due ciotole e coprire con pellicola trasparente a contatto (per evitare che si formi la pellicina asciutta in superficie).

Ridurre a piccole scaglie il cioccolato fondente, quindi unirlo subito ad una delle due ciotole di crema, mescolando accuratamente per amalgamare bene.
Suddividere quindi le due creme, alternandole, nelle tazze o ciotole di servizio e coprire, ancora, ognuna con pellicola trasparente a contatto e porre in frigorifero

Al momento di servire, togliere la pellicola, cospare di zucchero semolato e caramelizzare con l'aiuto del cannello "lanciafiamme" ^^

Se non si dispone di tale "ciaffo" da cucina, su Giallo Zafferano, dove presi la ricetta, la prima volta, della crema catalana, c'è una buona alternativa tra i consigli... io però suggerirei di fare un piccolo investimento e di comprarvi il cannello alla primissima occasione! :D

Ce ne sono di tutti i prezzi e tipi, da accontentare le tasche di tutti... ! ^^

8 commenti:

valverde ha detto...

Ecoo una pensa ad un Gata a caso ,poi accende il pc , trova questo post ..postato solo 9 minuti prima e telefona..e poi scopre che Fior di Gata ha postato da un antro stregato privo di telefono...abbè:(
però mi son goduta la crema e...
le ciacole ..un'altra volta!;DDD
il tutto per dirti che ti pensavo !
*****************
ciauuu
vallina

fra ha detto...

Mi ci è voluto un pò ma adesso ho ottenuto la ricetta per il giuggiolo (ovvero il liquore alla giuggiola)! Anzi, mio padre me ne ha date addirittura due versioni! Se mi dai la tua e-mail te le scrivo per e-mail, altrimenti te le lascio qui nei commenti, come preferisci!

Gata da Plar - Mony ha detto...

VALVERDE grazie! anche tu sei sempre nei miei pensieri, anke quando "navigo" in altri mondi :DDD
Un bacione!

FRA ma certo che ti lascio la mail, ti vengo a trovare subito!
Un bacione e ringrazia intanto il tuo papà! :)

Gata da Plar - Mony ha detto...

FRA sono venuta a cercare la tua mail sul tuo blog per lasciarti la mia... :D ke giri di parole eh?! :DDD
Comunque, non trovandola, ti lascio qui l'indirizzo (che puoi comunque trovare sotto il mio profilo blog):

frankemonia1@virgilio.it

bacione!

zicin ha detto...

Umh che acquolina!
La provo anche io.
Grazie
Un bacio ed un sorriso

M@rcello;-) ha detto...

grande Gata, come sempre del resto! ;)

mi ci sono messo dietro anch'io giusto domenica con la crema montersino per i miei immancabili bignè: solo che mi sono perso via e non m'è venuta proprio bene. il gusto ok, ma m'è restata granulosa... :| (e senza panna... ;)

p.s.: curiosità, com'è che usi meno uova e zucchero?

Marina ha detto...

Quando vedo queste ricette mi viene una acquolina in bocca che non vi dico..Devo assolutamente provare questa ricetta.

Gata da Plar - Mony ha detto...

ZICIN Grazie carissima, fammi sapere se t'è piaciuta allora :)
Bacione!

M@ grazieeeee :D
Uso come uova il quantitativo minimo suggerito dal Maestro, infatti lui dice, su un litro di liquido (tra latte e panna) di usare dai 150 ai 170/175 g di tuorli... e lo zucchero, ne metto meno perchè la prima volta che l'ho fatta e ho messo tutto lo zucchero da lui suggerito, l'ho trovata troppo dolce, quasi stucchevole... :P

Sul granuloso non saprei il perchè... io ho solo notato che quando diventa fredda è come fosse "gelatinosa" cioè tremolante quando la scuoti... lui in tv disse che se si riuscisse ad usare metà dose di amido di riso e metà di maizena sarebbe l'ottimo perchè l'uno darebbe morbidezza e l'altro consistenza... ma io l'amido di riso non lo trovo da nessuna parte e forse è proprio l'uso della sola maizena che gli dà l'aspetto "traballante" :D nn so se riesco a spiegarmi...
Un baciottoneeeeeee

MARINA carissima felicissima del tuo complimento e ancor più felice di averti dato lo spunto per un dessert facile e gustoso! Bacio!

Ti potrebbe interessare anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Postato da: