TEST DI VERIFICA

TEST DI VERIFICA nei commenti...
Abbiate pazienza, l'avevo tolto, come in tanti mi avevate richiesto, per facilitare la pubblicazione dei commenti da parte vostra, ma ho dovuto rimetterlo perchè da quel momento han ripreso ad arrivarmi un saaaaacco di commenti-spam... e non ne posso più di star lì a cancellarli... :(((
Spero sarete comprensivi e che vorrete lo stesso continuare a seguirmi... VVB! =(^.^)=

martedì 29 dicembre 2009

TORTA o PINZA DI MELE ALLA SAN FASO' ^____^

Si dice "far qualcosa alla sanfasò" quando è fatta senza starci troppo attenti, si improvvisa, si "rischia" il disastro.
Però a volte si ha una gran botta di fortuna e ci scappa comunque qualcosa di commestibile! ^_____^

Oggi pomeriggio i miei sono usciti a farsi un giretto, il Compare era al lavoro e io qui a casa da sola... o meglio... in "piacevole" compagnia di un raffreddore galattico con febbre-non febbre che mi sta rompendo l'anima da 3 giorni ormai...
Il Compare ha detto che ieri notte, per quanto russavo, sembravo una segheria industriale e che ho costruito una libreria a tutta parete!! Questa notte, dice, è andata meglio... ho costruito solo un comodino... :*DDD
Ho esaurito tutti i fazzoletti, sia di carta che di stoffa e giro con il rotolo della carta igienica infilato nella cinta dei pantaloni del pigiama... ZERO eleganza, MASSIMA efficienza! Carta morbida sempre pronta all'uso... Ho il naso ridotto ad un colabrodo, rosso peperone, dolorante e così brutto da spaventare un Troll! Non ne posso piuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu!!!!!!!!

Dovevamo andare ad una cena da amici questa sera, porcavacca!!! Per UNA VOLTA che eravamo noi gli ospiti.... :DDDD e invece no! A casa!!!

Così papà è andato a comprare un pò di agnello da fare sulla graticola elettrica per lui, mamma e Compare, mentre io (che non mangio agnello che mi fa pena...) mi sono preparata una bella purea di lenticchie rosse decorticate, poi insalata e melanzane alla piastra cotte poco fa da mamma... :*) ... anzi... contr'ordine... sono appena rientrati papino e Compare con una bella porzione gigante di seppie con piselli, che avevamo scordato alla rosticceria di pesce la sera della Vigilia... oi! Non è mica quella!!! Ce l'hanno solo rifatta visto che non l'avevamo ritirata quella sera! ^_______^ Mi sa ceno con quelle, tanto anche se mi fanno un "brutto effetto" sono a casetta mia... :*DDD

Però mi dispiace aver fatto saltare la cena fuori a casa di amici e allora, con casa vuota e i gatti bellamente sprofondati nel divano a dormire, mi sono "inventata" questa torta di mele qui...

TORTA o PINZA DI MELE ALLA SAN FASO'
(perchè ho fatto tutto assolutamente ad occhio...)

200 gr ca. di farina "oo"
4 cucchiai ca. di zucchero
1 tazza da thè di olio di semi di arachidi
1 bicchiere di latte di soja
4 cucchiaiate di gocce di cioccolato
5 mele golden mature
zucchero di canna grezzo
2 uova
mezza dose di lievito istantaneo per dolci NON vanigliato
scorza grattugiata di un limone

Ho sbucciato le mele e tagliate a pezzetti grossolani eliminando il torsolo centrale con i semini e "bagnate" col succo di limone perchè non annerissero.
Solo una mela l'ho tagliata a spicchi belli regolari che ho poi usato per decorare la torta.
Ho rotto le uova e separato i tuorli dagli albumi. Ho sbattuto questi ultimi con una forchetta per incorporare un pò d'aria poi ho buttato (letteralmente) tutti gli ingredienti (tranne le mele e le goccie di cioccolato!) in una bella ciotolona e lavorato con una frusta a mano fino ad ottenere un impasto denso ma ancora "liquidoso", vi ho aggiunto poi i pezzi di mela e le gocce di cioccolato e rimescolato per amalgamare.
Ho versato un cucchiaio d'olio di semi di girasole in una teglia quadrata da forno antiaderente di cm. 25x25, infarinata e tolto l'eccesso di farina battendola capovolta sul bordo del lavandino (ovviamente verso l'INTERNO del lavandino.... :*DDDD ).
Vi ho versato il composto, livellato con una spatola, disposto gli spicchi di mela a raggiera e altre gocce di cioccolato sopra.
Ho sparso due belle cucchiaiate di zucchero di canna grezzo sopra al tutto e infornato a forno bello caldo (200°) per 45 minuti precisi!

La torta è di là che aspetta l'assaggio ma io e mammina abbiamo già provato... per esigenze fotografiche mi serviva di vedere l'interno della torta e allora.... :P*****

MEME': QUANTO SEI ECOSOSTENIBILE?

Rispondo all'invito molto interessante di MELAMPA per questo meme' sicuramente originale e interessante...

Chiunque passi di qui può raccogliere anche il mio di invito e fare il meme', solo fatemelo sapere così poi vengo a leggervi, magari prendo qualche altro spunto per aiutare nel mio infinitesimo "piccolo" il nostro Ambiente...

Sarò onesta, in bene e in male, su come ci gestiamo la nostra "ecosostenibilità" domestica ^___^

Se i "Grandi" della Terra hanno fallito (ci si poteva aspettare altro? no dico...) proviamo noi TUTTI no?! Perchè aspettare sempre che siano "altri" a dirci cosa e come fare!???

Ecco i piccoli accorgimenti messi in atto nella casetta di Gata & Compare:

- USO DI LAMPADINE A BASSO CONSUMO
Contavo ora i lampadari/abatjour che abbiamo in giro e ho constatato purtroppo che non le abbiamo messe proprio ovunque... abbiamo alcuni tipi di lampade su cui proprio non possono stare, ma solo per una questione estetica... però abbiamo in programma di sostituire, per esempio, il lampadario della sala, appena avremo due soldini in più, perchè ora abbiamo uno di quelli a 5 braccia che porta solo lampadine ad incandescenza, da 40 w l'una e non possiamo mettere quelle "piccole" a basso consumo perchè sono comunque fatte in modo che sporgerebbero dal "bicchiere" e starebbero veramente male... credetemi, le abbiamo provate di tutte le misure... :(((

- LED DI TV ED ELETTRODOMESTICI
Lavatrice e lavastoviglie, appena finiscono il programma, vengono spente, togliendo anche lo "standby" (le nostre ce l'hanno...) e cerco sempre di fare i programmi con temperature basse.
Il bucato lo faccio sempre a 30° se non addirittura a freddo.
Per il bucato bianco arrivo massimo a 60° e cerco sempre di sfruttare entrambi questi tipi di elettrodomestici solo a "pieno carico".
Lo standby delle tv invece non viene mai disinserito perchè... l'abbiamo fatto in passato ma poi ci è costato 100,00 euri di riparazione per la sostituzione del tastino... non chiedetemi perchè costò così tanto ma adesso rimane così!
Pure quello di sky e del videoregistratore rimane acceso perchè per il primo è impossibile arrivare dietro la tv per staccarlo (o almeno dovremmo ogni volta sollevare la tv e posarla a terra....) mentre per il videoregistratore si sprogrammerebbe e ogni volta è una rottura... ma voi lo fate DAVVERO!!!????

- PULIZIE DOMESTICHE
Mi è appena stato regalato il robottino-tuttofare (grazie mammina e papino! ^___^) e quindi non uso più nemmeno l'aspirapolvere, se non proprio per quegli angolini proprio impossibili da raggiungere per il mio piccolo "Wall-E" :D
Consuma pochissimo quando è in ricarica (30 watt!!!) e poi va da solo, senza essere collegato alla rete elettrica quindi... :P

- DETERSIVI
Al momento mi affido, per la lavatrice, alla Robby-Wash di cui ho parlato anche qui e mi trovo BENISSIMO! Aggiungo come ammorbidente spesso e volentieri l'aceto bianco o, ormai rarissimamente, un cucchiaio scarso di ammorbidente "tradizionale" e voilà... ^___^
Per i piatti invece (sia in lavastoviglie che a mano) mi affido ancora ai detersivi "tradizionali" ma solo perchè, onestamente parlando, non mi sono ancora presa il tempo di provare a farmeli da me, con "ricette" che si trovano in tanti blog come ad esempio "a casa" di Stelladisale.

- ALIMENTARI
Se e quando possibile, cerco di prendere frutta e verdura freschi della nostra zona o anche la pasta all'uovo me la procuro nelle "paste fresche" dei paesini qui intorno oppure... me la fa mammina! ^______^
Anche nei due super dove facciamo provviste trovo pasta fresca (quella nei bancofrigo, ma chiuse nel cellophan) fatta qui intorno, massimo massimo verso l'Abruzzo o l'Umbria! :P***
Non mi sono ancora rivolta ai GAS perchè so che c'è un'associazione simile a pochi km da casa mia ma... sono "timida" e mi vergogno a telefonare e poi ho paura di restare "invischiata" in certi ordini o quantità... sbaglio sono sicura, ma sono fatta così... =P

- RACCOLTA DIFFERENZIATA
Ecco... questa cosa mi piace tantissimo farla e mi arrabbio come una bestia quando arrivo al bidone dell'indifferenziata (nella piazza dove abito ) e ci vedo buttati dentro i sacchetti con dentro carta e plastica assieme!!!
E poi ci sono quelli che vorrebbero "smontarmi" dicendo che poi va tutto a finire nella stessa discarica... Io spero naturalmente che non sia così... tendo ad avere fiducia nonostante tutto...
E poi vengo a sapere che c'è gente che si CREDE FURBA perchè dove abita c'è la raccolta differenziata allora si porta dietro il pattume da casa per buttarlo nei bidoni dei paesi dove ancora questa cosa non c'è..... DIO CHE RABBIA!!!!
E poi ti arrivano le lettere del Comune in cui si dice che la raccolta sta andando bene ma che dovremmo impegnarci ancora di più per fare in modo che le regole vengano rispettate... allora, quelli come noi, si impegnano ancora di più e chi invece non gliene frega niente, per ignoranza o per "superiorità" ride e continua a fregarsene...

- USO DELLE LUCI IN CASA
Mi impegno, davvero, a tenere accese le luci (quando necessario) solo nella stanza in cui sto in quel momento poi però magari mi accorgo che vado avanti e indietro da una parte all'altra della casa e mi ritrovo tutto quanto acceso... Allora corro a spegnere.... oppure lo fa il Compare con grandi rimbrotti... ufffffffaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

Altro al momento non mi viene in mente... Voi invece come fate per essere "ecosostenibili"? :)

sabato 26 dicembre 2009

ANANAS BABY... GELATI!

Siamo solo all'inizio di queste festività di fine anno e già siamo satolli, con le pance straripanti, il fegato che grida aiuto invano e le occhiaie a far da corona ai nostri bellissimi occhi gonfi di sonno?! :*DDD

Non so voi, ma noi si... ^____^

Allora ieri sera, come dolcino post-cena (che sotto le Feste non deve mancare mai...) ho pensato a qualcosa di fresco, leggero e appagante alla vista e al palato... qualcosa che potessi mangiare anch'io senza incubi per i sensi di colpa...

Tolto già due belle fette di panettone che mi sono sparata tra il 24 sera e oggi pomeriggio (come meranda col tè) e ammesse come strappo alla dieta dal mio MagicoStregoneNutrizionista, ho cominciato a pensare con fervore a un dolce "innocuo"...

Così l'altro giorno, mentre compravo al Super le ultime cose ho adocchiato 6 bellissimi ANANAS BABY... ok, lo so... NON è frutta nostrana, ha fatto un saaaaaaaaacco di strada per arrivare fino a casa mia, ma una volta ogni tanto cedo alla tentazione della frutta esotica... e così li ho comprati, a caro prezzo è vero, ma quanto ero orgogliosa dei miei due sacchetti trasparenti con dentro ognuno 3 piccoli ananas, della dimensione di un pugno umano e un ciuffo verde bello fresco e assai pungente! ^_______^

Così, ieri pomeriggio verso le 18,00 mi sono messa sotto per preparare questi


ANANAS BABY "GELATI"
(per 6 persone)

6 ananas baby
250 ml di panna di soya
(o in alternativa 250 ml di panna da montare NON prezuccherata)
3 cucchiai rasi di zucchero
zucchero a velo (per l'effetto "neve")
gelatiera
frullatore
porzionatore a pallina
coltello affilato

Ho lavato sotto l'acqua corrente tutti gli ananas e poi tamponati con carta assorbente per eliminare eventuali residui di terra o polvere, specialmente tra le foglie del ciuffetto.

Ho poi tagliato loro tutte le calotte e li ho svuotati con l'aiuto di un porzionatore a pallina (di quelli che si usano anche per fare le palline con il melone o l'anguria...) e incidendo poi con un coltellino bello affilato la parte più dura centrale per eliminarla (e me la sono mangiata masticando ben bene perchè vado matta anche per quella parte fibrosa del frutto! ^___^) e raccolto tutta la polpa nel frullatore, compreso il succo che si forma negli ananassini svuotati, resistendo alla tentazione fortissima di bermelo :P***

Alla polpa ho aggiunto i 3 cucchiai di zucchero e la panna di soya Provamel (è panna da cucina di soya che può essere usata anche per i dolci ma non può essere montata) e frullato il tutto fino ad ottenere una bella crema densa.
Ho avviato la gelatiera secondo le istruzioni della mia e poi vi ho versato il composto e lasciato andare fino a che si è formato il gelato vero e proprio.
Con questo ho riempito i piccoli ananas (circa 3 cucchiaiate piene di gelato per ciascuno) rimesso ad ognuno la sua calottina e portati in congelatore posati su di un vassoio.

Dopo cena (circa un'ora e mezza dopo) li ho ripresi, spolverati con zucchero a velo setacciato in un passino a trama fitta per simulare la neve e servito!

SPARITO TUTTO IN UN BALENO! Abbiamo persino raschiato l'interno degli ananassini col cucchiaino! ^______^

martedì 22 dicembre 2009

IDEE GOLOSE SOTTO L'ALBERO! ^____^



In extremis più un giorno riesco a pubblicare questo post con cui partecipo alla raccolta troppo bella indetta da Anice&Cannella!
E' scaduta ieri ma lei è stata troppo carina da accettarmi ugualmente, perchè questo regalino era dedicato alle mie amiche-colleghe di lavoro e al Capo-Cuginotto e siccome i regali ce li siamo scambiati questa mattina, non potevo postare ieri... avevo paura che venissero a sbirciare e così scoprire il loro pensierino! ^_____^

E così ecco qui la mia proposta per un regalino mangereccio fatto col cuore, abbinato anche ad un piccolo portachiavi-ciondolo in legno che ho appositamente decorato per loro e di cui potete trovare QUI le "istruzioni" su come realizzarlo se volete :)

Ovviamente le caramelle nel sacchettino (la parte GOLOSA del regalo) sono le GELEE' ALLE MELE SPEZIATE CON ZUCCHERO AL TE' MATCHA che ho fatto io ^____^ e che ho gelosamente tenuto nascoste alla boccuccia del Compare!!!
Veramente credevo di averne messe da parte 44 (11 caramelle ogni sacchettino) ma quando ieri sera sono andata a fare il confezionamento, non mi portavano i conti... tanto per cambiare.... e così ho dovuto metterne 8 ogni sacchettino..... ma andare a 44.... chi se le fatte fuori???!!!!

Mi sa che il Folletto Dispettoso che ha preso fissa dimora nella mia cucina ha pure sbafato aggratise!!!!

... C'è qualcuno che lo vuole ospitare?!!

Buon Natale a tutti!!!!!!!!!!!

domenica 20 dicembre 2009

PRONTO IL PDF della mia prima raccolta!!!! ^___^


Come promesso, sono riuscita a finire, sistemare e pubblicare il PDF entro domenica (vabbè... a qualche ora dalla mezzanotte ma ci siamo no?! :DDD)

Naturalmente NON ho fatto tutto da sola, ma solo con l'aiuto del Mitico Marco , Il Mago del computer, ho potuto portare a termine questo lavorone enorme!

Ragazze... non credevo ci volesse così tanto tempo per sistemare una raccolta, ma ancora di più per FARSI SISTEMARE il lato "picciesco" della cosa, per potervi prelevare il file... :*D


Spero vi sarà utile per queste festività imminenti e grazie ancora tantissime per aver partecipato!!!

Allora, praticamente non dovete fare altro che cliccare sulla foto qui sopra (e in futuro anche in quella a destra del blog) che andrete alla mia pagina di Windows Life, dove potrete prelevare il file. Vi si aprirà una pagina tutta bianca con un "foglio" in alto a sinistra, pure lui bianco, e sotto il titolo della raccolta.
Cliccate su quel foglio bianco, che vi porta alla pagina dove fare il download del file :)

Spero vada tutto liscio... fatemi sapere se avrete problemi! ... ma incrocio le dita... :*DDD

sabato 19 dicembre 2009

PICCOLA SODDISFAZIONE PERSONALE... con PREMIO ^___^

Ringrazio di tutto cuore l'amica Chabb per aver donato a tutti noi blogger questo bellissimo Premio Portafortuna della Fata Kristal! ^____^

Andate a trovarla e fate in modo che possa di nuovo volare! ^__^

********

Tra ieri e l'altro ieri ho fatto la Maratona con la
stirella (una sedia così caricadi panni da stirare che poverina le tremavano le gambe... da mesi!) e siccome poi mi è venuto un mal di schiena pazzesco (già passato eh?! ^___^) il Compare, come premio di consolazione, mi ha detto che questa mattina, siccome dovevamo uscire per la spesa, potevo comprarmi quello che volevo... ho fatto la lista dei possibili acquisti:

un anello con ametista grossa come un'oliva ascolana
un collier di brillanti
un ciondolo con topazio
una settimana in un centro di bellezza...
...

...
...

Me li ha bocciati tutti.... :*(((

Allora ho ripiegato su una delle cose più belle per me da acquistare... UN BEL LIBRO!!! ^____^ e il Compare ha tirato un sospirone di sollievo così grosso da aspirare la polvere di tutta casa!!! :DDDD

Così ci siamo svegliati/alzati con tutta calma (sveglia alle 10.00.... incredibile!!!) e alle 11.30 eravamo al super con il nostro carrello già quasi pieno zeppo di cose da mangiare (melanzane, zucchine, radicchi, arance, clementine, acqua, un rotolo di tacchino suinato da cuocere, una bella piantina di campanule di un viola squillante meraviglioso, ecc. ecc. eccccc.)...
Finita la spesa, già stavo con la testa in libreria a pensare cosa scegliere, con la bava alla bocca all'idea di tutti quegli scaffali a mia disposizione... mentre sono lì che sogno ad occhi aperti il Compare mi fa... facciamo un salto da B.? (catena di negozi di abbigliamento uomo-donna-bambino piuttosto economica ma con cose davvero carine)
Evvvvabbbè dico io, andiamo... e la bava comincia a seccare... :*DDD

Sta di fatto che gira e gira in mezzo a quei vestiti, mi ricordo che non ho una tuta in pile decente da mettere quando sto in casa, che finisco sempre per girare col pigiama e adocchio il reparto pile-donna e comincio a scartabellare pantaloni e maglie, sempre sulle taglie "XL" e "XXL"... :*((( e spesso e volentieri mi incaxxo perchè, per i motivi che tutti sappiamo, ormai le nostre taglie ce le hanno rubate....

Se fino a 2-3 anni fa potevo dire porto una 52 e già allora la commessa mi guardava spaurita (oddio... ho solo fino alla 46....), adesso mi tocca dire che porto una 54 o infinite "X"+L... perlamiseriacciabonaimpestata!!!! ^______^

Comunque... dicevo?... a si!

Volevo un pile+pantaloni per una "tuta" fai-da-te per casa e ho provato prima la mia "classica" XXL... ma ci cascavo proprio dentro... sembravo Bagonghi... allora ho spedito il Compare (mica potevo girare in mutande per il negozio...) nel reparto giusto (oi... ci è arrivato anche senza il navigatore...) a prendermi la XL, ma niente... allora la L ma anche questa sulle gambe me la sentivo larga e allora... INCREDULA, ho sussurrato sottovoce al Compare "pssstt... prova a portarmi una M..." e lui (a voce alta per lo spavento!)

"LA "M"???... SICURA??"

aaaaaaaaarrrrrgggggggggggggggggggg!!!!
urlo del Compare sgozzato :*DDD


Insomma, la provo e UDITE UDITE....


MI STA A PENNELLO!!!!!

ih ih ih.... finalmente non devo più "scorrere" gli espositori dalla XL alla XXXXXL!!!!! :DDDDDD

vabbè dai.... per altri capi di abbigliamento penso di dover ancora comprare la XL intanto però mi godo questa piccola soddisfazione... :P


Per la cronaca... era dal lontano 1998 che non mettevo una M, manco per le tute da ginnastica!

Grazie mio SuperMagicoStregoneNutrizionista... :*)
....
....
....

Poi che libro ho comprato? Nulla, abbiamo fatto tardi e siamo corsi a casa per pranzo! ^_____^

Aggiornamento... istantaneo... il tempo di uscire per immortalare la mia piantina ed è partita una tormenta di neve!!!!
Un freddo biricchino ma che bellooooooooooooooo ^______^

giovedì 17 dicembre 2009

GELEE' DI MELE SPEZIATE CON ZUCCHERO AL TE' MATCHA

Ahi ahi.... mi hanno "segato" gli zuccheri e molti altri alimenti, me tapina... :*(


Ma non per questo mi arrendo e mi privo dell'assoluto piacere di produrre qualcosa di nuovo (per la mia cucina almeno....) e di buono (spero...) da regalare a Natale agli amici... :)


Non posso purtroppo partecipare alla raccolta di Susina (grazie Susy per avermelo ricordato :P ....) perchè avevo già inviato una ricetta tempo fa per il suo contest, ma ve lo ricordo lo stesso che ancora c'è tempo per partecipare, andate a trovarla! ^___^

Avevo già visto in giro queste caramelle morbidose e quelle che mi rimasero più impresse furono quelle di Fiordizucca, ma siccome non riesco MAI a rifare una ricetta proprio precisa identica a quella di qualcun altro... aimè... ho voluto provare una mia versione e ho fatto due bei barattolini di:


GELEE' SPEZIATE ALLE MELE E ZUCCHERO AL TE' MATCHA

5 belle mele golden mature (perfette quando la buccia è ormai tutta gialla)
800 gr di zucchero bianco
16 gr di agar-agar
3 bustine di Thè Bianco Speziato "Qi"
1 cucchiaio raso di cannella in polvere
1 "stella" intera di anice stellato
1 limone (succo)
zucchero bianco q.b. per decorazione
zucchero al Tè Matcha q.b. per decorazione
1 contenitore da forno rettangolare
carta forno

Mettere le mele in una pentola in modo che stiano tutte belle strette tra loro e portarle a cottura chiudendo con un coperchio, con 4-5 dita d'acqua fino a che la buccia "scoppia" e si intravede la polpa dentro (20-30 minuti dal bollore).
Estraete le mele e nel liquido di cottura rimasto (almeno un paio di dita) mettete in infusione le bustine di Thè Bianco Speziato (quello che ho io è tè bianco aromatizzato alla cannella, chiodi di garofano, zenzero e buccia d'arancia) "Qi" del Mercato Equosolidale, aggiungete la stella intera di anice stellato e il cucchiaio raso di cannella.
Io con la cannella abbondo sempre molto, ma voi potete metterne anche solo mezzo cucchiaio.

Lasciate in infusione, coperto, fino a che il liquido è ben freddo (un'oretta) poi buttate le bustine e l'anice stellato.

A parte, avrete pulito le mele conservando la sola polpa (raschiate bene anche la parte interna della buccia!). Pesandola, me ne è venuta fuori circa 110 gr.

Ora, in un pentolino piccolo, mettete acqua fredda e stemperatevi mescolando energicamente per non formare grumi, 16 gr di agar agar (circa 4 cucchiaini rasi) e continuate a mescolare fino a che bolle. Lasciate bollire circa 5 minuti (a fiamma bassa) e unite questa gelatina (sarà molto densa e opaca) all'infusione di tè mescolando bene.

se non avete dimestichezza con l'agar-agar, usate un paio di fogli di colla di pesce (che però personalmente aborro...) ammollati in acqua tiepida, poi strizzati bene fra le mani e incorporati poi alla purea quando verrà rimessa sul fuoco come scritto qui sotto

Frullate la polpa di mele con un minipimer ad immersione e aggiungete il succo del limone, versatela nella pentola con l'infuso di tè speziato, unite la gelatina (di agar-agar o colla di pesce come scritto sopra) e riportate a bollore, poi spostate dal fuoco, unite 800 gr di zucchero bianco e mescolate bene per farlo sciogliere completamente.

Rispostate la pentola sul fuoco e continuate a mescolare con un cucchiaio di legno, fino a che la purea di mele/thè si addenserà fino a sembrare un bel budino cremoso (a me sono occorsi circa 40 minuti...)
Prelevandone qualche goccia, posatela su un piatto; se freddandosi diventa solido allora potete spegnere il fuoco e passare alla fase successiva.

Prendete un contenitore rettangolare da forno (io ne ho usato uno di cm. 30x25 circa) e foderatelo di carta-forno in modo che la carta arrivi a coprire anche le pareti laterali.

Versatevi la purea di mele aromatizzata e livellatela con una spatola e battendo il contenitore sul tavolo e lasciate freddare e rassodare bene a temperatura ambiente.
Dopo un'oretta, spolverate tutta la superficie con lo zucchero bianco creando un "velo" uniforme (aiutatevi anche con la mano).

Poi coprite con un telo e lasciate riposare tutta la notte.

Il giorno successivo, togliete dal contenitore la massa rappresa, sollevando la carta forno stessa e "rovesciate" lo zucchero in eccesso in un altro contenitore più grande, inclinando la carta forno con la massa ancora attaccata sopra.

La massa dovrebbe essere bella soda e non si romperà anche muovendola in verticale ma siate comunque molto delicati ^___^

Ora, prendete un altro foglio di carta-forno pulito e appoggiatevi la massa dal lato inzuccherato e poi staccate pian piano il vecchio foglio di carta forno (quello che prima stava sul fondo) e rispolverate anche questa superficie con altro zucchero bianco e lasciate riposare qualche ora ancora.

Ora, prendete il tutto (eliminando come prima lo zucchero in eccesso) e appoggiate su un piano comodo e largo. Lo zucchero tolto nella fase precedente e in questa non lo buttate via!! Si sarà aromatizzato leggermente col gusto della massa-geleè e sarà ottimo per addolcire un tè, una tisana o il caffè... :P***

Con la rondella taglia-pizza (a lama tonda e liscia) oppure un coltello a lama liscia, rifinite i bordi della massa-gelee' per pareggiarla tutta intorno.
I bordini tagliati non buttateli!! Fatene anche di questi dei pezzettini tipo minicaramelle, che son buoni! ^_____^

Poi ricavate delle striscie nel senso della lunghezza, larghe circa 3 cm e da ognuna ricavate dei pezzetti anch'essi di 2-3 cm di larghezza.

Ora versate sul piano una cucchiaiata di Zucchero al Thè Matcha (è zucchero verde) e "pucciatevi" i 4 lati (quelli non inzuccherati) di ogni cubettino di geleè.

Alla fine avrete ogni faccia delle geleè "brinata" sui due lati piu' grandi con lo zucchero bianco mentre tutto intorno saranno verdi ^_^

In alternativa, se non avete questo tipo di zucchero, passatelo nello zucchero di canna fine o anche in quello bianco classico.

Queste geleè si conservano sviariati giorni in un bel barattolino di latta, conservato all'asciutto, magari nella dispensa della cucina :)

Io ne utilizzerò una parte per dei regalini di Natale... :P*

PS: non spaventatevi per la procedura un pò lunghina perchè sono facilissime!!!! E, zucchero per zucchero, sono senz'altro meglio queste casalinghe che quelle industriali.... almeno per come la vedo io... ^____^

E ora che ho rotto il ghiaccio, proverò anche con altra frutta... :P***

Ehemm... un paio mi sono scappate mangiate... ma due eh?!!!

lunedì 14 dicembre 2009

"LE DONNE VERE" è ora un LIBRO!!!


Vi ricordate di questo post, non molto "vecchio", vero?! ^___^

Davide Nonino, del blog "Parole Appiccicate" ha avuto un'idea meravigliosa... non ha voluto lasciar finire nel dimenticatoio tutte le frasi e pensieri legati all'iniziativa e si è dato da fare per farne un LIBRO vero e proprio, scaricabile completamente gratis!

Bellissima idea da regalare all'amica del cuore o alla mamma, alla nonna o ad un'amica che si potrebbe pensare "persa" per sempre... o anche ad un amico, al marito...

Magari potremmo aiutarlo a capire qualcosa di più del "nostro" mondo di Donna, perchè io non credo proprio che, come cita il titolo di un libro, gli uomini vengano da Marte e le donne da Venere... quelli sono pianeti che MAI si incontreranno, mentre invece uomini e donne possono farlo se vogliono! :D

Quindi andate a trovare Davide e seguite le istruzioni per scaricare il Libro, non è difficile... ci sono riuscita io... :*DDD

domenica 13 dicembre 2009

CURRYDIPENDENZA....

Ho scoperto una nuova spezia... cioè, sapevo che esiste e l'ho vista spesso tanto nei super quanto nei negozi specializzati, ma nonostante mi piaccia assaggiare tutto, sulle spezie sono sempre un pò "diffidente"... ovvero, quelle classiche che ormai conosciamo tutti (cannella, noce moscata, pepi vari, ecc.ecc.) vado tranquilla, ma altri che nella cucina della mia famiglia non sono mai entrate ecco... resto sul chi va là se mi spiego... :P

Così ho scoperto DECISAMENTE tardi, nuovi sapori che invece mi hanno conquistata come per esempio il CARDAMOMO che ho usato QUI di recente, ma anche... (mai e poi mai l'avrei detto...) lo ZENZERO (o GINGER) FRESCO, ma l'ultimo colpo di fulmine l'ho avuto nel w-e scorso con il CURRY! ^______^

Ho mangiato una insalatina non solo buona ma... SPAZIALE!!!!! in un localino a Bologna, il Specialità in Vetrina, in compagnia dell'amico di scorribande bolognesi, ovvero Marco (CIAO!) e che presto rifarò per allietare le mie papille gustative assai golose di dolci è vero, ma anche di questi piattini tanto, ma tanto sfiziosi... ^________^

Ecco, in questa insalatina, sapevo quali ingredienti c'erano perchè erano scritti nel menu' e indecisissima su cosa consumare (perchè hanno un menu' straordinariamente goloso e curioso...) alla fine ho praticamente puntato il dito a caso e così ho visto che "dovevo" sorbettarmi sia zenzero (che ho sempre detto non piacermi) che curry (che non conoscevo...) insomma, un bel salto nel buio eh?! ^_______^

Ma ora non scrivo per darvi la ricetta di quella insalata, eeeh no! allora che Gatadaplar sarei?! :DDDD ma di questo risottino che mi sono fatta appositamente oggi a pranzo per inaugurare una bella confezione di CURRY DOLCE comprato a Ferrara al NaturaSì sempre lo scorso w-e :)

Oggi avrei dovuto pranzare solo col mio papino perchè il Compare ha il pranzo "sociale" con i capi e i colleghi, quello di S. Lucia, la protettrice o patrona o come si dice, dei meccanici... e volevamo andare anche noi al ristorante :P

Invece poi papà era un pò preoccupato del brutto tempo e temeva che partendo nel pomeriggio (non prima delle 16 di solito, perchè dopo pranzo è abituato a pennicare ^__^) avrebbe incontrato le nebbie arrivato in pianura e così si è messo in viaggio alle 10,00.

Il Compare è partito da qui alle 12.15 e io sono rimasta sola soletta con Mimmilei, TopoPirù e... Wall-E!!!! ^_____^

Chi è Wall-E??!!! :DDDD

Il mio nuovo migliore amico domestico!! :DDD

Ma vi dirò poi... sennò mi perdo...

Allora intanto ecco la ricetta per un

RISOTTO SPEZIATO ALLE MELE E NOCI
(dosi per 1 persona)

80 g di riso superfino Carnaroli
1 mela piccola golden matura andante
1 scalogno piccolo
4-5 gherigli di noce
1 cucchiaino piccolo, raso di Curry Dolce
noce moscata q.b.
1/2 litro di brodo vegetale
1 tazzina da caffè di Verdicchio di Matelica :P*
1 cucchiaio scarso di olio evo

Ho tagliato a fettine sottili lo scalogno e l'ho fatto imbiondire in una pentolina a bordi alti con l'olio evo (fiamma bassa che sennò soffrigge troppo l'olio e brucia lo scalogno) poi ho buttato il riso e l'ho fatto tostare un minutino (fiamma alta) poi sfumato con 1 tazzina di Verdicchio di Matelica (vino bianco fermo) e unito i gherigli di noce spezzati a metà. Evaporato il vino ho versato metà del brodo vegetale sempre mescolando per non fare attaccare al fondo riso e noci.

Assorbito questo brodo, ho versato il restante e lasciato cuocere a fiamma bassa dando un paio di mescolatine ogni tanto. A metà cottura ho aggiunto la mela golden che avevo prima lavato e tagliato in quarti (con la buccia essendo bio) eliminato la parte dura centrale e tagliato ogni quarto a fettine con la mandolina.

A cottura ultimata (15 minuti circa) ho spento e versato il curry dolce in polvere e una bella grattugiata di noce moscata (a me piace molto...) mescolato bene per amalgamare il tutto e lasciato riposare coperto qualche minuto.

Impiattato in questa bella ciotolina bianca, facente parte di un piccolo servizio da 4 regalatoci da Marco ^_____^

Oh... ho assaggiato in punta di forchetta - bè, essendo l'unica cavia disponibile, meglio andarci piano :DDDD - e poi ho mangiato a quattro ganasce che era trooooppo bbbbuono!!!!!!

Non vedo l'ora di rifarlo al Compare!



Per il RISO CARNAROLI devo ringraziare all'infinito, mio zio Vincenzo (fratello maggiore della mia mamma) che abita in provincia di Novara e che ogni volta che "scende" in pianura a trovare i miei, ci rifornisce di questo riso buonissimo, oltre sempre ad una piccola scorta di OLIVE TAGGIASCHE semplicemente meravigliose, che compra da un contadino suo amico in Liguria.
Il Compare, giovedì scorso, dopo cena, se ne è pappate "solo" 54...! :P***

sabato 12 dicembre 2009

TORTA BIS-STREGATA!

E si... questo giro "qualcuno" deve avermi mandato proprio una bella jella dritta dritta in cucina...
Ma siccome la qui presente Stregatta non si chiama per niente "Gata da plar", gliela rigiro io la Macumba augurando tanti bei buchini nelle padelle preferite, tanti bei sufflè sgonfiè, infiniti bignè spapplè e piccole, innocenti meringhette bruciaticcie dopo ore e ore insonni passate davanti al forno a controllarne lo stato di cottura! :*DDD

Ho provato dopo diverso tempo a rifare la mia tanto amata "TORTA STREGATA DELLA SUSINA" ^_____^ che mi aveva sempre dato enormi soddisfazioni!

Poi l'altro ieri sera sono andata a fare un giretto col mio papà (che è qui da noi ospite mentre mammina è dovuta restare a Ferrara) e ho comprato appositamente due yogurt alla vaniglia come da ricetta e felice mi son messa a mescolare, emulsionare, impastare, ecc.ecc. creando una Torta-Ciambellone però bicolore, ovvero mescolando a metà dell'impasto una bella dose di cacao amaro in polvere ed arricchendo l'impasto con uvetta sultanina e gocce di cioccolato, ho decorato la superficie con granella di zucchero e "sbirillini" di cioccolato... infornato il tutto, regolato il timer a 45 minuti e atteso... atteso... atteso... ma il dolce non si alzava e ho cominciato a sudare... sudare... sudare... poi ad imprecare... sprolocuiare... maledire... parlare col forno, arrivare ad implorarlo di dare una parvenza di "bombatura" al dolce, ma niente... tutto piatto come una tavoletta di legno... Dopo ben 55 minuti di cottura, mi arrendo, infilzo per l'ennesima volta lo stecchino di legno nel dolce e questo se ne esce bello asciutto asciutto e quasi lo sentivo ridere del mio pauroso flop!!! Possibile?! Bè, sì... ma vi assicuro che quello stecchino impudente ha trovato una ben più consona collocazione... spezzato in mille frammenti nel contenitore dell'umido! OH!!!!!

Epperò, siccome il dolce malefico aveva pure sparso un odorino buonissimo in casa, Papino e Compare mi ronzavano intorno nella speranza di poterne assaggiare un pezzetto dopo cena ma io ero "nera" come la pece e solo il Compare si è azzardato a chiedere "Posso assaggiare?" è partito un "NO!" secco da paura (mi son fatta paura da sola.....) ho tolto il ciambellone dalla tortiera a cerniera, l'ho tagliato e dentro era 'na schivezza paurosaaaaaaaaaaaaaa!!!!!
Cotto appena due millimetri tutta la superficie esterna (pure quella a contatto col fondo della tortiera!) ma il resto, crudo ma di un crudo che più crudo di così non si poteva!!!

Vi starete chiedendo cosa cavolo sia mai successo vero?! Bè... anch'io... Allora confesso che avevo finito il mio lievito per dolci preferito... e allora ho usato un lievito in polvere che uso di solito per il pane... ma l'idiota (io!) non ha considerato che QUEL lievito è

PER IL PANE = LIEVITAZIONE LENTA!!!

E quindi, hai voglia ad aspettare che il dolce si alzi! :*DD

Però io sono testona e poi mi dispiaceva aver ingolosito tanto Papino e Compare e poi ormai era diventata una questione d'onore così.... ieri mattina sono tornata a compare gli yogurt (e il lievito giusto...) e ho ripetuto l'impresa...

Bè, non è venuto male vero? ^____^

Papino e Compare hanno gradito e io mi sono riappacificata col forno e con me stessa ^^

Ah! Volete la ricetta?
Allora, per la versione originale di SUSINA andate QUI mentre io ho già fatto alcune varianti e questo è l'ennesimo esperimento; basterà seguire QUEST'ALTRA mia versione, sostituendo l'ananas con l'uvetta e le gocce di cioccolato e 1 solo vasetto di Ricottina Vallelata anzichè due...

- 100 gr di uvetta sultanina ammollata un'oretta in acqua e poi strizzata e tamponata con uno strofinaccio
- 2 cucchiai pieni di gocce di cioccolato
- 1 vasetto di Ricottina Vallelata
- 2 cucchiai pieni di cacao amaro in polvere
- 1 manciata di granella di zucchero per decorare la superficie della parte "bianca" una volta versato l'impasto nella tortiera
- 1 manciata di "granettini" di cioccolato per decorare la superficie della parte "scura" una volta versato l'impasto nella tortiera

Quando l'impasto è pronto, all'ultimo incorporatevi l'uvetta e le goccie di cioccolato, mescolate bene per distribuirli uniformemente nell'impasto stesso, poi suddividetelo in due parti uguali (più o meno...) e ad una delle metà incorporate il cacao amaro in polvere e mescolate bene finchè diventa tutto scuro, poi ungete e infarinate una tortiera a cerniera da 28 cm. col buco centrale e versatevi i due impasti alternando i colori (chiaro e scuro) poi battete la tortiera sul tavolo in modo da livellare il tutto, distribuite granella di zucchero e i cincischini di cioccolato come sopra scritto, spolverata abbondante zucchero di canna su tutta la superficie e infornate per 45 minuti a forno bello caldo a 180°. E' cotto quando alla prova stecchino, questo esce asciutto.

Proprio Buono, alla faccia della Jella!! ^_______^

venerdì 4 dicembre 2009

LE DONNE VERE...


Passando a trovare La Maestra Laura, ho cliccato su un bannerino bellissimo, coloratissimo e allegro che mi ha portata QUI!


E' un concorso davvero bello e io ci ho provato... ci sono 3 libri in palio e quando mai mi sottraggo al piacere della lettura?! ^_____^


Aderite anche voi se vi va, però affrettatevi, scade il 7 dicembre a mezzanotte!!!!

mercoledì 2 dicembre 2009

CAPRESE D'INVERNO e.... OVERDOSE DI CINEMA!!!


Ieri sera ho combinato una di quelle cose come non mi capitava da.... da quando?! da un saaaaaaaacco di tempo, da quando ragazzina mi mettevo in fila ore e ore prim,a davanti alle porte di uno stadio in attesa del concerto del mio cantante preferito (avevo 14 anni) o da quella volta che per 6 (o 7?!) sabati consecutivi sono andata al cinema a vedermi TOP GUN con la scusa di accompagnare quelle amiche che ancora non l'avevano visto... avevo 16 anni (chissà che Tom era già "rovinato" dalla sua "religione"....)

Una piccola premessa però la devo....

Dunque, il 18 novembre, ormai lo sa tutto il mondo, è uscito NEW MOON... e io pazientemente ho lasciato passare qualche giorno perchè si smorzasse l'orda delle fanatiche ^______^ e potermi godere in santissima pace il MIO film :P***
Si perchè con il primo (e fortuna che anche lì ho saputo aspettare...) ho scoperto che nei primissimi giorni, durante la proiezione del film, c'erano le ragazzine scatenate (e ho saputo, pure qualche mamma.... grandi le mamme!!!!!! ^_______^) che urlavano, come ad un concerto!!!! Ma vi rendete conto?!!!! Non avrei mai potuto vedere IL film in quelle condizioni...

E quindi, il 18 è uscito e io, amorevolmente accompagnata dal Compare, che si sorbisce 'sti film solo per far piacere a me... :P ci siamo andati il giovedì successivo, cioè la settimana scorsa e oltretutto anche perchè il giovedì, nei Multiplex Giometti si pagano solo 4 euro anzichè 7.... mica male... :P

Eravamo io, lui e una sua collega, mamma di una ragazzina tredicenne ma che non è riuscita a trascinare con sè la figlia perchè questa è tutta presa dal genere "Scamarcio&C"...  :DDDD

Oltretutto, la sua collega non ha letto i libri, ha solo visto Twilight al cinema e quindi non può conoscere tanti particolari e le avevo promesso che se durante il film non avesse capito qualcosa, glielo avrei spiegato... Bene, arriviamo e facciamo i biglietti che eravamo in ritardo tremendo e ci catapultiamo nella sala e questa è già al buio e il film è già iniziato!!!! 0.o MA COME?!!! Erano le 20.25 e il film doveva iniziare alle 20.30!!!!!! Ci sediamo e io già incaxxata di brutto guardo lo schermo e... NON CI CAPISCO UNA MAZZAAAAAAAAAAAA!!!! Ma perchè il film parte con Victoria inseguita dal branco di Sam?!!! o.O
Capisco struppiare un libro per esigenze cinematografiche ma..... che cacchio hanno fatto?!!!
Sono lì che smadonno in turco misto al mandarino quando il Compare mi fa segno che il ragazzo che ci ha strappato i biglietti è arrivato da noi e ci sta facendo dei segni... Sempre più confusa ma sempre più presa dal film che non voglio perdermi un fotogramma nonostante lo spaesamento totale, dobbiamo farci dire 3 VOLTE che... ABBIAMO SBAGLIATO SALA!!!!!!!!!!! Ma come??!!
Siiiiiiiiiiiiiiii, dovevamo entrare nella sala di fronte! Quella dove eravamo entrati noi, il film stava andando già da un'ora!!!!!
E allora via, branca su borse e cappotti e corri di là.... trova il tuo posto, siediti, sospira, ridi e... parte il film!!! aaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhh

La collega del Compare, poverina, stava per chiedermi qualcosa ma l'ho zittata di brutto non appena ho visto la primissima scritta della sigla e... non ce n'è stato più per nessuno.... :DDDD
All'intervallo tra primo e secondo tempo mi sono scusata perchè le avevo promesso che poteva chiedermi quello che voleva... e invece sono stata così... così... cafona!!! ^_____^
Ma non riesco proprio a "distrarmi" davanti a questi film... mi ci devo immergere fino alla punta dei capelli e oltre... :PPP

Epperò adesso vi starete chiedendo... ma cos'è che hai combinato allora ieri sera di tanto "strano"?!

Niente... è che sono tornata al cinema, questa volta con una mia collega, per vedere per IL RITRATTO DI DORIAN GRAY... sapevo, avendone letto le critiche in internet, che non era una gran cosa, però sono fatta così... non credo finchè non vedo... e poi alla mia collega intrippava troppo Dorian (l'attore ^___^) e così siamo andate...

In ufficio, giorni prima, si scherzava sul fatto che se fossimo state ragazzine, saremmo tornate a rivedere New Moon, ma queste sono cose da ragazzine, appunto, e quindi abbiamo scelto Dorian... anche se la sala (questa volta 1 sola e quindi senza pericolo di errori...) con New Moon ci attirava come calamite... :PPP

Finito Dorian (bellissima l'atmosfera, carino nel complesso ma niente che non ci si possa gustare anche comodamente a casa...) ci avviamo all'uscita, scendiamo le scale (che le sale stanno al 1° piano mentre al PT c'è la biglietteria e il bar) ma poi io le dico "Allora che facciamo? Ci vediamo anche New Moon? Io l'ho anticipato al Compare che forse tardavo...." e lei "Io no..." - erano quasi le 22.30 - al che prende il cellulare, chiama il marito, nel frattempo io mi fiondo in biglietteria (con la bigliettaia che mi guarda "strano") e acquisto! Ecco!!! L'ho fatto!!! Non ci si può più tirare indietro!

Felici come poche e ridacchiando come bimbe, risaliamo le scale e ci riaccomodiamo in poltrona e ricomincia il "sogno".... Edward se ne va, Jake (mi-ti-co!!!) si trasforma, i Volturi son grandiosi, Alice mi piace sempre più e Jasper mi fa morire!!!! :DDDD

E pensare che la prima volta che l'ho visto (il film) mi aveva quasi delusa... non so perchè... forse perchè si vede troppo che i lupi sono finti (specialmente Sam...) e a Bella manca solo la frusta da domatrice e poi è una perfetta "dominatrice di uomini-zerbini" non lo so.... o forse perchè la prima volta in sala c'era chi disturbava ridendo sguaiatamente in scene che non c'era proprio niente da ridere (al punto che ogni volta ho contato fino a 100 per resistere alla tentazione di alzarmi e distribuire qualche schiaffone...) e quindi sono uscita innervosita e stranita... Ieri sera invece, in tutta la sala eravamo in 8 e tutto è andato bene, nessuno disturbava (a parte 4 ragazze di cui una, pure lei si è fatta una gran risata quando Sam-lupo è uscito dal bosco per affrontare col branco Laurent...) e quindi ero totalmente presa dal film ^_____^

Ora aspetto con ansia l'uscita del DVD!!!!! :P

Ahh!! E la ricetta?!!!!

Bè, è la cena che ho lasciato pronto al Compare prima della liberauscita! ^______^

CAPRESE D'INVERNO

1 mozzarella di bufala
1 pomodoro
1 o 2 funghi champign
1 wurstel "ciccio" allo speck
8-9 olive verdi grandi
1 ciuffetto di rucola
1 ciuffetto di radicchio rosso
origano
pepe q.b.
sale rosso delle Hawaii q.b.
olio evo q.b.
aceto balsamico q.b.

Tagliare a fette la mozzarella e disporla "a fiore" sull'esterno del piatto, idem col pomodoro (dopo averlo ovviamente lavato) distribuendolo sempre in circolo ma verso l'interno del piatto.
Al centro mettere un "nido" di rucola e radiccio (questo sminuzzato).
Pulire e tagliare a fettine il fungo champignon.
Tagliare in 4 "spicchi" il wurstel allo speck (si trova! si trova!) poi tagliare gli stessi a pezzettoni, far scaldare bene una padellina antiaderente e farvi cuocere saltandoli i pezzettoni di wurstel fino a che saranno appena abbrustoliti.
Disporre questi sopra al "nido" di rucola e radicchio, distribuire le fettine di fungo e disporre intorno al "giro" di mozzarella le olive, irrorare con un filo d'olio evo, una macinata di sale rosso delle Hawaii, una spolverata leggera di pepe e qualche goccia di aceto balsamico buono :P*

Ho servito il piatto, messo il bavaglino al Compare e sono fuggita più veloce della luce che ero in ritardoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

domenica 29 novembre 2009

TUTTA COLPA DELLA MAMMA!!! ^___^

Ecco! Lo sapevo! Non fa in tempo a dirmi una cosa che già le vado dietro! :DDD

Mi ha letteralmente contagiata con la storia delle pere e/o mele cucinate con pesce/carne e ogni volta che ne ho l'occasione ci provo... fin'ora mi è andata bene, ma... metti che poi il Compare si stufa?! Emmò che fo'?!... presto detto... mi papperò tutto io e lui starà a guardare!!! tzè... manco il 32 d'agosto succederà una cosa del genere... :DDDD

E così questa volta è toccato al pollo... o meglio... alle

ALETTE DI POLLO CON MELE E PATATE
(dosi per un golosone di alette di pollo....)

7 alette di pollo già pulite
1 bel rametto di rosmarino
1 foglia di alloro
15-20 bacche di ginepro
2 spicchi d'aglio
sale q.b.
olio evo q.b.
1 bicchiere di vino bianco fermo
4 patate già cotte
2 mele golden medie

Ho lavato e asciugato bene tamponandole con la carta assorbente, le alette di pollo ed eliminato con le forbici quelle "piumettine" striminzite che rimangono sempre attaccate alla punta dell'ala...
non so voi, ma a me fanno senso e quindi le tolgo... :P

Ho schiacciato con la lama piatta di un coltellaccio, i due spicchi d'aglio e messi in padella con 3-4 cucchiai di olio evo ad insaporire, vi ho poi disposto le alette di pollo, gli aghetti del rosmarino e pure il rametto legnoso :) e anche la foglia d'alloro intera, lavata e ben asciugata e le bacche di ginepro e fatto rosolare la carne da ambo le parti girandola con le pinze.
A rosolatura avvenuta ho sfumato col bicchiere di vino, poi aggiustato di sale, incoperchiato e abbassato la fiamma quasi al minimo e lasciato andare per una ventina di minuti controllando ogni tanto il livello di liquido.
Se si asciuga troppo, versatevi poca per volta dell'acqua bella bollente, ma non devono "galleggiare" nel liquido, ok? :)
Nel frattempo ho sbucciato 4 patate che erano rimaste dalla sera prima, e che avevo cotto nella nostra pentola di coccio fattapposta, che le patate vengono cotte come sotto la cenere... buone dappauraaaaaaaa!!!! ^_______^
Insomma, dicevo, le ho sbucciate e tagliate a cubotti senza star troppo a badare all'estetica, e lo stesso ho fatto con le due golden, le ho sbucciate, tagliate ciascuna in 4 spicchi, eliminato il pezzetto di torsolo centrale e i semi e fatto i cubotti.
Dopo quella "famosa" ventina di minuti, ho versato patate e mele nella padella, sopra le alette, ed eliminato i due spicchi d'aglio e lasciato cuocere un'altra ventina di minuti.
Ho seguito la carne perchè volevo che si formasse la crosticina sulla pelle e che anche le patate si abbrustolissero... lo so... lo so... il cibo "sbruciacchiato" fa davvero male ma... non l'ho carbonizzato... solo "ben cotto"... ^______^

Quando ho fatto il piatto al Compare si è avventato sulle patate e... ho visto subito la faccia "strana"... ohi ohi... ha incontrato la mela... ma tanto non glielo dico cos'è... voglio vedere se indovina... :*D sisi sono proprio una sadicuoca.... :DDD

Si è bloccato con la forchetta a mezz'aria un par di secondi, giuro! ho sentito gli ingranaggi cigolare!!! :DDDD
E poi è andato avanti a mangiare di gusto e dopo ben 4 bocconi mi ha chiesto cos'era quel sapore dolciastro... e io... MELE!
Per farvela breve, ha finito tutto, mancava solo che leccasse il piatto... e... evvaiiiiiiiiiiii anche questa è andata!!! :DDDDD

Ma voi che dite?! Ho un tritasassi in casa o questo secondo può andare?! :P*

mercoledì 18 novembre 2009

MARITOZZI A MODO MIO

Poco tempo fa sono passata per la cucina di MaFra in MENTA & LIQUIRIZIA e sono rimasta incantata dai suoi Maritozzi, così ho voluto provare a rifarli, dopo tanto tempo che me lo ripromettevo... nonostante la dieta... e adesso capite perchè son 3 mesi che l'ago della bilancia non si sposta da quei dannati 78 kili??!!! :*D

Comunque, ecco qui la mia personalissima versione dei

MARITOZZI


500 gr + 100 di farina 00
120 gr di uva sultanina
(ammollarla in acqua tiepida 30 min. ca.)
2 cucchiaini di cannella in polvere
(facoltativa)
2 cucchiai di olio evo
1 arancia grossa bio
250 ml ca. di latte di soya o di riso o di acqua tiepida
lievito di birra 1 bustina (o 1 cubetto)
3 cucchiai rasi di zucchero di canna grezzo tipo Panela
per la decorazione:
4 cucchiai di malto di riso (o miele liquido)
2 cucchiai di acqua calda

Come si potrà notare ho scritto come elemento liquido per l'impasto, 3 varianti: latte di soya, di riso e... acqua! Già perchè il dubbio di MaFra era proprio la prova con l'acqua e io le avevo scritto in un commento che secondo me avrebbe tolto sapore e poi, siccome la "sapienza" a casa mia è spesso a manina con la sfiga... caso vuole che di latte di riso neanche l'ombra (ne avevo ancora un litro ma avevo dimenticato di averlo regalato tempo fa alla Cuginotta del Compare, che io non posso più berlo) e di latte di soya... bè, avevo già preparato tutti gli ingredienti sul tavolo, in frigo non ne avevo perchè l'avevo finito la mattina a colazione e di scendere in garage a prenderne altro non mi andava (l'ho poi preso la sera tardi quando ho portato i mici di sotto a dormire...) e allora ho detto "vabbè ci provo io con l'acqua, così posso farle sapere com'è andata..." ^_____^

A portata di mano avevo solo lievito in bustina (a lievitazione lenta!) ma si può usare anche quello in cubetto opportunamente sciolto nell'acqua che si userà poi per l'impasto.

Allora: ho messo la farina e il lievito in polvere in una ciotola capiente, li ho mescolati per distribuire uniformemente il lievito, poi ho fatto un buco al centro e vi ho versato l'olio, lo zucchero di canna, la cannella, la scorza grattugiata dell'arancia e ho cominciato ad impastare.
Ad impasto quasi pronto (quando è ancora appiccicoso ma si riesce già a dargli la forma di una palla) ho incorporato l'uva sultanina scolata dall'acqua di ammollo e ben strizzata.
Ho continuato ad impastare per amalgamare e ho lasciato lievitare al caldo coperto con uno strofinaccio 2 ore (messo la ciotola vicino al termosifone che ho accanto al tavolo in cucina).

Ho poi ripreso l'impasto, l'ho rilavorato aggiungendo altra farina perchè era ridiventato appiccicoso (ho aggiunto almeno altri 100 gr di farina...) ho fatto un "salamone" lungo sulla spianatoia di legno cosparsa di un velo di farina e da questo ho ritagliato tanti segmentoni a cui ho dato la forma di paninetti. Li ho disposti su una placca foderata di cartaforno, tutti in cerchio vicini vicini e infilati nel forno già caldo a 30° a rilievitare per circa tre quarti d'ora.
Mentre facevano la seconda lievitazione (serve a renderli più morbidi e "ariosi", esattamente come il pane) ho preso 2-3 cucchiai di malto di riso (ma va bene anche miele liquido delicato, tipo di Acacia) e l'ho reso ancora più liquido mescolandovi un cucchiaio di acqua bella calda.
Ho poi estratto i Maritozzi crudi dal forno, li ho spennellati col malto liquido, alzato il forno a 180° e lasciati cuocere altri 45 minuti ca.

A cottura ultimata (prova dello stecchino di legno) ho estratto la placca dal forno, ho staccato uno a uno i Maritozzi e li ho rispennellati abbondantemente col malto di riso avanzato e lasciati freddare a temperatura ambiente.

Per tutta casa si era sparso un tale profumo di cannella, che sembrava di essere già a Natale!!! ^____^

Ehemm... io non ho resistito e me ne sono pappata uno ancora caldo caldo... un delirio!!! :P***

La sera in cui li ho fatti avevamo ospiti la Cuginotta del Compare col Maritino e la Pupetta e sia la Cuginotta che il Compare hanno gradito moltissimo!
Invece il suo Maritino... purtroppo avevo scordato che non ama la cannella e così non li ha mangiati... ecco perchè ho scritto "facoltativa" negli ingredienti... :DDD
La Pupetta fa 2 mesi domani e quindi per lei solo il latte di mammà è il pasto migliore che ci sia! ^__^

E, tornando al discorso "acqua o non acqua", confermo che vengono buonissimi lo stesso e il sapore non ne risente affatto! Anzzzzzziii!! ^____^


E POIIIIIIIIIIIIII ne approfitto per partecipare alla Raccolta di LA CASA DI BETTY! Andate a vedere (cliccando sul logghino qui a fianco o direttamente sul nome del suo blog) e date anche voi il vostro contributo, ha una scadenza bella luuuuungaa! Il 21 marzo 2010!!!
ma guarda... proprio quando il mio Papino fa gli anni!
^___^

martedì 17 novembre 2009

PREMIO STUPENDO E QUANTO MAI GRADITO...


In questi giorni ho ricevuto da ben TRE amiche blogger questo Premio, ovvero da IRENE di Magico Forno, da CHABB di Le Padelle Fan Fracasso e giusto nel w-e da CATY di La Casa sull'Albero ^______^ ho fatto il botto no?! :DD

Non l'ho postato subito appena ricevuta la prima "assegnazione" perchè ho voluto rispondere con calma al memè-giochino legato al Premio, ma non posso più rimandare e quindi, ecco qui le mie risposte ^___^

1) In quale animale ti incarneresti?
GATTO!… c’era da chiederlo? =(^.^)=

2) Di chi o che cosa non potresti fare a meno?
Di chi: della mia famiglia
Di che cosa: un bel libro in cui perdermi e isolarmi dal mondo reale

3) Cosa apprezzo di più di una persona?
Che sappia essere amico/a per davvero, con tutti gli annessi e connessi

4) Di che colore preferisco vestirmi?
Colori non troppo vistosi… non potrei mai andare in giro vestita di giallo canarino! :DDD

5) Definisciti con tre parole:
orgogliosa, ottimista, impulsiva

6) Un viaggio che vorrei fare o un paese che vorrei visitare:
Vorrei poter partire per un luuuuuuuungo viaggio che tocchi tutto il nord Europa, poi un bel viaggio su una rompighiaccio inseguendo le balene, andare “a caccia” di orche e accarezzare loro la schiena e poi fermarmi dove il cuore comanda e comprarmi una bella casa di legno rossa immersa in un bosco ma con vista mare…

7) Citazione preferita:
L’altro giorno, scorrendo un file “pps” mi ha colpito una frase che diceva grosso modo così (era un vecchio proverbio inglese)
Il gatto è l’unico essere vivente che possa guardare negli occhi un Re… e mi immagino Re Artù pigramente seduto sul trono, con un bellissimo Certosino in braccio che annegano l’uno negli occhi dell’altro…

8) Cosa ti piacerebbe fare:
Vorrei prendere il brevetto per guidare un piccolo aeroplano e poter così partire e andare a trovare i miei genitori a Ferrara ogni volta che voglio… sarei da loro in un’oretta… e c’è la pista d’atterraggio proprio davanti a casa loro!! ^_____^

9)Se non ti dedicassi a quello che fai cos'altro ti piacerebbe fare:
Mi piacerebbe poter aprire un piccolo negozio-laboratorio dove vendere le mie creazioni e tenere piccoli corsi.

10) Qual è la tua maggior stravaganza?
Faccio di tutto per non mostrare a nessuno la mia unica stravaganza... quindi non lo scriverò qui... ma tenete d'occhio il cielo nelle notti di luna piena.... ^_____^

Ora dovrei passare il Premio ad altre/altri 10 (o 14?) blogger ma, come solito, arrivo tardi e tanti di voi che conosco l'hanno ricevuto :P quindi VI PREGO, se non lo avete ancora ricevuto e passate di qui, ritiratelo e fate il giochino, serve per conoscersi un pò di più e poi quei due gattini bianchi sono troppo teneri! ^___^
Ah!!!! E fatemelo sapere che vengo a leggere! ^^

Grazie ancora tantissime per avermelo passato :)

venerdì 13 novembre 2009

PRALINE DI S. MARTINO

Vorrei dedicare questi bocconcini colorati al nostro carissimo Amico Marco, che mi ha dato l'idea in macchina durante questo w-e, ma mica potevo farlo chiamandolo "Le palle di Marco"!!
Cos'avreste mai pensato??!!!! :*DDD

E allora le chiamerò con un nome più "fine" ^_____^ ovvero con il nome del Santo festeggiato proprio l'altra sera :)
Le ho preparate al volo, mentre una bella Tenerina cuoceva in forno, da portare entrambi a cena a casa della Cuginotta del Compare ^___^

La Tenerina mi è stata richiesta appositamente perchè sarebbe stato presente un amico che ne va matto, mentre queste palline appunto, sono nate per ingannare il tempo mentre aspettavo la cottura della torta! :)

Sono velocissime da fare e fanno un gran figurone quindi... GRAZIE MARCO, sai già cosa ti aspetta quando tornerai a trovarci! ^_____^
PRALINE DI S. MARTINO
(per 30-35 praline)

1 bicchiere di Nutella piccolo
2 cucchiai di Rhum Pampero Anniversary
2 cucchiai di cacao amaro in polvere
1 sacchetto di confettini colorati

Poichè ho comprato la Nutella appena un'oretta prima di fare questo dolcino, quando l'ho lavorata col cucchiaio era piuttosto duretta da impastare (fuori fa freddo!) quindi consiglio di tenerla almeno un'ora vicino ad un termosifone, così sarete più avvantaggiati! ^___^

Mettere tutta la Nutella in una ciotola, unirvi due cucchiai pieni di Rhum Pampero, o altro liquore a vostro piacimento, tipo wiskey o grappa ecc.
Se siete astemi o sono per dei bambini, unite acqua fredda che fa comunque rapprendere la crema spalmabile! :)

Cominciate a lavorare energicamente col dorso di un cucchiaio di metallo, il tutto unendo anche un paio di cucchiai di cacao amaro in polvere (come fosse farina...) fino ad ottenere una bella palla lavorabile con le mani.

A questo punto tagliatela a metà e ricavate da ogni porzione un "biscione" del diametro circa di una monetina da un euro. Poi intagliate con coltello a lama liscia dei segmentini di un paio di cm di larghezza e lavorate ognuno formando una pallina, sempre con le mani.


Poi versate i confettini colorati in un'altra ciotola e versatevi una alla volta ogni pallina e girate la ciotola su se stessa in modo che la pallina, girando, si rivesta interamente di confettini.
Ponete in frigo, se avete tempo, almeno un paio d'ore così si rapprende il tutto e la pralina sarà ancora più gustosa da mordere!

Infatti, ne ho assaggiate (ehemm....) ben 2 per capire se erano buone (cacchio se lo erano!!!!) e poi appena arrivati dalla Cuginotta, ho fatto mettere il vassoietto in frigo e dopo cena, tra la Tenerina e queste Praline di S. Martino sono andati tutti fuori di testa! :DDDD

Poi i ragazzi "degustavano" queste Praline con bicchierini di Pampero Anniversary e... devo dire che l'abbinata era perfetta!!! ^___^

Quindi un consiglio: servitele a fine cena, dopo il dessert, dopo il caffè, dopo tutto insomma, quando si gusta il "classico liquorino" e servite lo stesso liquore che avete usato per farle.... successo assicurato! ^_____^

PS: ne sono rimaste a casa 4 che nel vassoietto non ci stavano... inutile dire che se le è pappate il Compare il giorno dopo, come dessert a pranzo! ^^


mercoledì 11 novembre 2009

CARPACCIO VEGETARIANO

Questa ricetta la dedico ad una ragazza che ancora non conosco personalmente, ma che so essere pure lei presa da una lotta all'ultimo sangue con la bilancia!!! ^___^

Coraggio!!!
Tieni duro!!!!

Per il Giorno più Importante sarai
BELLISSIMA!!!!

E spero di aiutarti a trovare piatti alternativi con questa ricetta assolutamente light ma gustosissima e appagante anche per gli occhi (che noi golose mangiamo soprattutto con quelli!!!)! ^_____^


CARPACCIO VEGETARIANO


100 gr di lenticchie rosse decorticate
1 cipolla piccola
1 rametto di rosmarino
1 cucchiaino raso di gomasio
1 arancia bio
1 finocchio
1 mela bio
1 limone (il succo)
2 cucchiaini di olio evo (extra vergine d'oliva)
3 tazze d'acqua

Metti le lenticchie rosse in una pentola dai bordi alti e le copri con 3 tazze d'acqua e porti a bollore.
Dal bollore tienile d'occhio, mescola ogni tanto perchè cuociono abbastanza in fretta e sono da tenere d'occhio che possono attaccarsi al fondo.
Sono pronte quando mescolandole si forma una purea bella densa.
A quel punto spegni il fuoco, sposa la pentola dal fornello, aggiusta di sale (poco! che causa ritenzione idrica) e mezzo cucchiaino d'olio evo (un piccolo extra...), mescola bene.
A parte trita la cipolla piccola, falla appassire bene bene in un pentolino con un dito d'acqua e poi aggiungila alla purea di lenticchie e rimescola per amalgamare bene.
Lava e pulisci il rametto di rosmarino, trita le foglioline a pezzetti piccoli e mescola pure questi alla purea. Tieni da parte 2-3 ciuffetti di foglioline per il decoro finale ^___^

Mentre hai sul fuoco le lenticchie, puoi portarti avanti con le verdure del "carpaccio", pulendo il finocchio e lavando bene l'arancia e la mela. Mi raccomando, che siano biologiche, perchè vanno tagliate senza eliminare la buccia.... :)
Se proprio non le trovi, sbuccerai al vivo l'arancia e anche la mela :) però peccato perchè è nella buccia della frutta che si trovano tantissime proprietà utili alla nostra salute :)

Procedi poi a tagliare a fettine più sottili che puoi l'arancia (con un coltello a lama liscia e ben affilato), poi taglia in 4 spicchi la mela, elimina la parte centrale e con la mandolina taglia delle fettine sottili che irrorerai con il succo del limone perchè non anneriscano.
Lo stesso fai col finocchio, taglialo in 4 parti, lavalo bene sotto l'acqua corrente, elimina la parte più dura e fai a fettine sempre con la mandolina.

Con queste frutta-verdura così tagliate, fodera tutto il piatto disponendole alternate e carine, irrora con i due cucchiaini d'olio evo, cospargi di gomasio e disponi la purea di lenticchie da una parte formando tre belle palline con il porzionatore da gelato, decora con i ciuffetti di rosmarino che hai tenuto da parte prima e.... BUON APPETITO!!! ^____^

PS: non sai cos'è il GOMASIO? Clicca sulla scritta stessa e andrai in un altro mio post dove spiego cos'è e come si fa!
E' facilissimo! Chiaramente se ti piace il sapore dei semi di sesamo, altrimenti fanno a meno! Sostituisci con una spolveratina leggera leggera di pepe, poco perchè questo se consumato in eccesso... ti fa sedere con la ciambella sotto le ciappett! :*DDD
Si trova anche già pronto al Natura Sì a Ferrara ;P costa di più ma per le prime volte vai più sul sicuro ^____^

PPS: sicuramente, fatte le tre palline di purea di lenticchie, te ne rimarrà! Tienila per condirci la pasta il giorno dopo, allungandola con un dito di acqua bella calda, è buonissima!!! ^^

Ti potrebbe interessare anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Postato da: