TEST DI VERIFICA

TEST DI VERIFICA nei commenti...
Abbiate pazienza, l'avevo tolto, come in tanti mi avevate richiesto, per facilitare la pubblicazione dei commenti da parte vostra, ma ho dovuto rimetterlo perchè da quel momento han ripreso ad arrivarmi un saaaaacco di commenti-spam... e non ne posso più di star lì a cancellarli... :(((
Spero sarete comprensivi e che vorrete lo stesso continuare a seguirmi... VVB! =(^.^)=

mercoledì 21 novembre 2007

Le mie "STRIGNI" :D


Le ho fatte anch’io!!!!!!!!


Non ci posso credere!!!!!!


Ci sono riuscitaaaaaaaaaaaa!!!!


Una OLA per me grazie!!!!

… e basta co’sti punti esclamativi….!!! :DDD

Sì perchè, ogni volta che passo davanti alla vetrina di una pasticceria o di un forno che le ha esposte in bella vista non faccio altro che guardare, ma non ho mai il coraggio di entrare e comprarle perché sono il mio UNICO VERO PECCATO DI GOLA a cui non so in nessun modo resistere se le ho davanti…. Non so perché ma non ho mezze misure… le DEVO mangiare, a costo di stare poi male, non mi ferma nemmeno il terrore atavico che ho del…. vom… vabbè, quella robaccia lì… Mi capita a volte perfino di fotografarle, quelle belle grandi, come un piatto, bianche, tutte curve e con quel ricciolo all’insù che non saprei nemmeno da dove cominciare, sento già la sensazione in bocca della crosta che cede e del morbido dentro… aiuto….
Gli amici mi prendono in giro per questo, perché poi alla fine non le compro perché so che mi fanno male… so che aumenterebbero la circonferenza del mio già importante fondoschiena, so che fanno la felicità del mio dentista, so….. ma che palle però……………………
Ovviamente ne ho una versione già memorizzata e stampata, che custodisco gelosamente con l’intenzione di farle prima o poi, ma tutti quei sensi di colpa….
Così ho la mia bella copia nell’agenda dell’ufficio, non l’agenda “ufficiale” ma quella “ufficiosa”, quella dove appiccico le ricette sfiziose che trovo sui blog che sbircio più o meno spudoratamente, quella dove attacco le foto degli animali, quella dove trascrivo le frasi che mi colpiscono, quella dove ho segnato le date dei compleanni degli amici, insomma… Quella!
Poi, venerdì sera, arriva dal lavoro il Compare con dei fogli A4 sulle mani e fa: “Guarda un po’ qui cos’ho trovato, me le faiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii????” con lo sguardo da cagnolino bastonato col naso umidiccio e gli occhini sbarrati che proprio non puoi dir di no….. mancava solo la testa inclinata da una parte… Ho preso i fogli sulle mani aspettandomi di leggere una qualche ricetta (perché di ricetta l’avevo capito che si trattava) di una qualche carne strana cucinata in modo strano…
E invece… eccole lì…. Sono loro, mi chiamano!!! E no! Adesso basta! Me l’ha stampata il Compare e quindi non ci sono più scuse! Le faccio!
Sabato mattina abbiamo comprato le uova e lo zucchero e nel pomeriggio è cominciata l’avventura!
Il Compare l'ha trovata su Gennarino (e non sapeva che già lo conoscevo :D) in http://www.gennarino.org/meringhe.htm "Meringhe alla francese (di Marco)" quindi non sto a trascriverla, seguitela e non potete sbagliare! Dico solo che io ho usato gli albumi di 6 uova e mi ci sono andati 440 g di zucchero semolato, che ho fatto tutto con la frusta elettrica perchè con quella a mano ci ho provato (lo si vede dalla foto...) ma mi si è bloccato il braccio dal dolore, che per asciugarsi, quelle più piccole ci hanno impiegato 6 ore mentre quelle più grandi 9 ore! (io il forno l’ho tenuto a 60°) Ne sono uscite credo una 70na di quelle piccole, tipo una castagna come dimensione più i colli e le "ali" per i "cigni"...
Le abbiamo vegliate come un figlio… praticamente abbiamo passato la notte tra sabato e domenica alzandoci ogni ora (sveglia puntata) per controllarle e il forno l’ho spento alle 04,30 della domenica mattina, ma ne è valsa la pena ECCOME! C’era anche la Mimmilei sul lettone con noi e ogni volta che ci alzavamo ci guardava con occhi prima appiccicati dal sonno e poi con sguardo assassino perché la svegliavamo… poverina… LEI, che ci sveglia, quando va bene, due volte per notte per uscire a farsi la passeggiata…
E quindi, ecco qui il risultato… Quanto sono durate? Bè, nella ricetta che ho sull’agenda (e che proverò presto, ormai ho rotto il ghiaccio) dice che si possono tranquillamente conservare in un barattolo di latta per diverso tempo, il barattolo carino
ce l’ho ma ci ho messo i biscotti per la colazione perchè... Lunedì erano già finite….Ah! Quelle più grandi le ho accoppiate con della panna vegetale montata (la Hoplà per intenderci) e l’idea era di farne dei cigni, ma a me sembrano più degli struzzi…
quindi le ho ribattezzate STRIGNI :D

5 commenti:

marinella ha detto...

Nooo!!! che invidia, le voglio fare anch'io! ci ho provato varie volte, ma non riesco a farle asciugare bene, devo dire che non ho mai impiegato così tanto tempo. adesso mi ci impegno, magari ai primi di dicembre quando ci sara il compleanno dell'architetto e della mia mammina. Lui adora la panna, Lei è una dolciona. Comunque sei stata bravissima

Scribacchini ha detto...

Evvai!!!!!!!!!!!!
Remy

elisabetta ha detto...

Bellissime!

gatadaplar ha detto...

Grazieeeeeee grazie grazie grazie, a tutti!!! :DDDDD
E tanti auguri anche all'archittetto e alla mammina di MariBella!

andrea matranga ha detto...

grazie per gli auguri e per le splendide meringhette. spero di rivederti presto .

Ti potrebbe interessare anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Postato da: