TEST DI VERIFICA

TEST DI VERIFICA nei commenti...
Abbiate pazienza, l'avevo tolto, come in tanti mi avevate richiesto, per facilitare la pubblicazione dei commenti da parte vostra, ma ho dovuto rimetterlo perchè da quel momento han ripreso ad arrivarmi un saaaaacco di commenti-spam... e non ne posso più di star lì a cancellarli... :(((
Spero sarete comprensivi e che vorrete lo stesso continuare a seguirmi... VVB! =(^.^)=

lunedì 22 ottobre 2007

PIZZA GIGANTE, MINI CALZONCINI E PANINOTTI


Venerdì sera sono arrivata a casa un po’ prima del solito, così mi sono messa a cucinare bè, lo faccio sempre ma venerdì ho potuto farlo con più calma e cura. Al lavoro parlavamo di cucina e… mi è venuta voglia di pizza e di ciambellone allo yogurt… :D
Così sono andata in bottega, ho comprato lievito, farina, condimenti e lo yogurt; ci sono andata a piedi e anche questo mi ha aiutata a rilassarmi…

Per la PIZZA GIGANTE:
1 kg di farina “primo fiore” (delle Farine Magiche) già addizionata di sale
1 tazzina (da caffè) di olio e.v.o.
1 cubetto di lievito di birra (da sciogliere in un bicchiere d’acqua tiepida)
2 bicchieri di acqua tiepida
1 bottiglia piccola di passata di pomodoro
sale q.b.
origano essiccato (un cucchaio o più secondo i gusti)
1 mattonella di mozzarella da 400gr.
1 barattolo di olive nere denocciolate
2 funghi champignon grandi
2 wurstel di pollo grandi (sono confezioni da 3 wurstel)
1 teglia rotonda grande dai bordi bassi

Accendere il forno 60°
In una ciotola capiente mettere la farina, formare un buco al centro, versarvi il bicchiere d’acqua col lievito sciolto, più altri 2 bicchieri di acqua tiepida e l’olio e.v.o. Impastare il tutto fino a formare una palla di impasto morbido ma non appiccicoso e lavorarlo senza troppi complimenti su un piano infarinato. Poi trasferirlo nella ciotola (io ne ho una grande, una specie di bastardella di 28 cm di diametro in acciaio, presa tempo fa all’Ikea è molto comoda) con un po’ di farina sul fondo, coprire con uno strofinaccio pulito, abbassare la temperatura del forno fino a 30° e inserirvi la ciotola coperta e lasciare lievitare per 1 ora, 1 ora e ½ ca.
Mentre l’impasto lievita, preparare il condimento per la pizza.
Le olive vanno sgocciolate, sciacquate e scolate e poi tagliate a rondelle.
La mattonella di mozzarella va ridotta in cubettini piccoli (o per far prima, tritata)
La passata di pomodoro va condita con 2 cucchiai di olio e.v.o, sale e origano (tutto a freddo)
I funghi champignon vanno lavati, asciugati bene e tagliati a lamelle sottili
Anche i wurstel vanno tagliati a rondelle
Controllare l’impasto in forno, deve raddoppiare di volume. Togliere dal forno e alzare lo stesso a 210°.
Dividere in due parti uguali l’impasto e lavorarle ancora un po’ formando due “pani”. Ungere la teglia rotonda con olio e.v.o, prendere uno dei due “pani”, appoggiarlo al centro della teglia e cominciare ad appiattirlo e allargarlo in modo regolare dal centro verso i bordi della teglia aiutandovi con le nocche delle dita (la mano a semipugno come da foto) Noterete che l’impasto tenderà a “tornare indietro”, va bene così, lasciate ora riposare un’altra mezz’oretta, in cui farà una seconda lievitazione.










PER I PANINOTTI E I MINI-CALZONCINI
Nel frattempo, prendete l’altra porzione di impasto, lavoratela ancora un po’ poi dategli una forma allungata. Con un tagliapasta (un fattapposta che può essere d’acciaio o di plastica o in teflon – cioè antiaderennte - costituito da una lastra quadrata dai bordi lisci con impugnatura) o un coltello a lama alta, tagliate le due estremità e ridate a ognuno la forma di pallina mentre il restante tagliatelo in 4 pezzi uguali, appoggiateli sulla placca del forno foderata di carta forno (non bagnata) così come sono venuti e infornate.
Le due palline più piccole tiratele col matterello come fossero mini pizze, condite con un po’ di passata, qualche rondella di wurstel, una lamella di champignon, qualche rondella di oliva e qualche cubetto di mozzarella; chiudete dando la forma del calzone e unite i bordi schiacciandoli con uno stecchino di legno (o il fondo della forchetta) stendete sulla superficie di questi due calzoncini un altro po’ di passata e infornare sulla stessa placca dei paninotti.

Tornate ora alla teglia della pizza gigante (pensavate mi fossi dimenticata eh?!) e tornate a tirare l’impasto delicatamente verso i bordi della teglia – non si deve “strappare” - … Visto??!!! Ora cede benissimo alla pressione delle nocche! Forse voi conoscevate già questo trucchetto ma io no! Da quando me lo ha rivelato la mia amica collega di lavoro fare la pizza non è più un problema!
Quando l’impasto è tutto steso, versarvi sopra la passata (controllate che non sia troppa, ne basta un velo su tutta la superficie…oppure fate a gusto vostro), un altro po’ di origano, i wurstel, i funghi, le olive MA non la mozzarella irrorate di olio e.v.o. e infornate (sotto la teglia dove stanno cuocendo paninotti e calzoncini) per 10-15 minuti (dipende quanto vi viene alta la pizza) Controllare lo stato di cottura provando a sollevare da una parte la pizza con un cucchiaio di legno o una spatola, se la pizza si solleva rigida è praticamente cotta, sfilatela un po’ dal forno, distribuite la mozzarella e richiudete il forno per altri 5 minuti… la mia mozzarella si è dorata perché nel frattempo mi ha telefonato la mamma e… mi sono distratta :DDD e poi sfornare anche i calzoncini.
Il tempo di cottura paninotti si è aggirato sui 45-50 minuti ca.
Ora, a pizza cotta, togliete dal forno e tagliatela in 4 spicchi (la mia è venuta altina e quindi 1 spicchio mi è bastato) e servite insieme ai calzoncini (bè, noi eravamo in due quindi 2 spicchi di pizza sono rimasti e ce li siamo sbaffati sabato alle 13,30 appena tornati dalla spesa :P

PER LA RICETTA DEL CIAMBELLONE ALLO YOGURT, AL PROSSIMO POST! :D

2 commenti:

anna ha detto...

Bellissimi e sicuramente buonissimi! Torno a rileggere e a copiare con calma! Un abbraccio e a presto.

gatadaplar ha detto...

Aspetto di sapere come è andata! Abbracci! :)

Ti potrebbe interessare anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Postato da: